Mercoledì 6 Gennaio la Lazio Under 15 di Paolo Ruggeri ha perso la finale del 4° Memorial Mauro Porcelli, i biancocelesti classe 2001 e 2002 hanno ceduto al CR Lazio. Il gol del pari di Mengoni illude la squadra capitolina, ma sono gli avversari ad avere la meglio per il 3-1 finale.

Le emozioni a caldo di mister Ruggeri al termine del match erano tutt’altro che positive, il tecnico biancoceleste era amareggiato per la prestazione dei suoi ragazzi:

“Una partita brutta sotto tutti i punti di vista, abbiamo messo poca cattiveria agonistica a differenza loro. La Rappresentativa ci ha messo in difficoltà giocando sempre palloni lunghi e sulle seconde palle e noi non siamo riusciti a giocare come nostro solito, così come avevamo fatto anche nella semifinale contro il Frosinone. L’anno nuovo inizia con il piede sbagliato. La partita era stata preparata anche sotto il punto di vista mentale, non hanno messo la cattiveria agonistica che voglio durante qualsiasi tipo di gara con tutti gli avversari. Mi auguro che già dalla prossima partita esca fuori la vera Lazio, voglio vedere in campo più concentrazione, cattiveria agonistica e più determinazione, perché nelle partite dove tutti hanno messo in campo queste caratteristiche abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti, come si allenta un po’ la tensione rischiamo di fare figuracce. Mi aspetto un segnale dalla mia squadra”.

Cattiveria agonistica e determinazione, è stato presto accontentato mister Ruggeri, infatti, i suoi ragazzi nella prima partita del girone di ritorno espugnano il campo della Virtus Lanciano 4-1. Dopo esser passati in svantaggio nel primo tempo, dove i biancocelesti classe 2001 e 2002 sono entrati in campo un po’ sottotono, nella ripresa sono tornati a far vedere la vera Lazio ed hanno recuperato la sfida grazie alla doppietta di Adusa ed ai gol di Del Mastro e Picchi, quest’ultimo festeggia il suo 14° compleanno con la rete. L’Under 15 della Lazio conquista i primi tre punti del nuovo anno ed inizia il girone di ritorno con la prima vittoria.

Ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM, è il capitano Nicolò Armini a fare il punto sulla propria squadra:

“Ci siamo ripresi subito dalla sconfitta del Memorial Porcelli, ci siamo proiettati al campionato ed è arrivata la prima vittoria. Contro la Virtus Lanciano abbiamo vinto in rimonta, abbiamo fatto un primo tempo un po’ passivo, nella seconda parte della gara ci siamo ripresi bene esprimendo al meglio il nostro gioco ed abbiamo vinto meritatamente. Abbiamo fatto un bel regalo alla nostra Società nel suo 116° compleanno, quasi tutto il Settore Giovanile ha vinto e sono molto contento. Un consiglio ai miei compagni? Come dico sempre anche dentro lo spogliatoio, ci vuole tanta testa e soprattutto tanta voglia che a volte in alcuni di noi manca”.

Per il difensore centrale classe 2001 biancoceleste arriva la quarta convocazione nella Nazionale Under 15 del CT Rocca, continuano le soddisfazioni personali per Nicolò Armini, esprime così le proprie emozioni:

“Partirò per Coverciano dove sarò impegnato fino a mercoledì 13, avremo gli allenamenti ed una partitella finale, sperando poi nella convocazione di Febbraio quando la Nazionale di categoria sarà impegnata in Belgio in una doppia amichevole. E’ una soddisfazione essere convocato per la quarta volta in azzurro, in ogni partita cerco di dare il massimo, ma sono gli altri a decidere se sono bravo oppure no. Il merito di questa mia convocazione è anche dei miei compagni di squadra che mi aiutano negli eventuali momenti di difficoltà.”