L’Under 15 di Paolo Ruggeri domenica ha ospitato tra le mura amiche del ‘Gentili’ il Latina, nonostante il notevole divario in classifica dove la Lazio occupa il terzo posto, mentre i nerazzurri si trovano nella terzultima posizione, è andata in scena una sfida più difficile del previsto per i biancocelesti.

La Lazio si rende pericolosa fin dai primi minuti, ma è il Latina a passare in vantaggio al 15’. Le giovani aquile classe 2001 e 2002 non ci stanno ed impensieriscono l’estremo difensore avversario in più di un’occasione, ma il gol del pari arriva solo al 31’: Daniel Guerini con un diagonale perfetto spedisce la sfera nell’angolino ed agguanta il pari. Primo gol della stagione per l’attaccante classe 2002, uno degli elementi più giovani della rosa di mister Ruggeri. Nella ripresa è ancora la Lazio a dominare la scena, al 20’ Adusa colpisce in pieno la traversa, mentre poco più tardi il neoentrato Lorenzo Nicodemo di sinistro spiazza il numero uno Pinna e gonfia la rete per il definitivo 2-1.

L’Under 15 biancoceleste vince in rimonta battendo il Latina grazie ai gol di Guerini e Nicodemo ed accorcia le distanze sul secondo posto occupato dal Frosinone, i canarini non sono andati oltre il pari con il Teramo e la Lazio si porta così a -5 dal secondo posto della classifica.

Al termine della sfida raggiunge i microfoni di Lazio Style Radio, il ‘piccolo’ bomber della giornata Daniel Guerini, per l’attaccante classe 2002 è arrivato il suo primo gol della stagione giocando un campionato sotto età:

“E’ stato molto bello far gol, soprattutto giocando con ragazzi più grandi. Il mister mi ha sempre detto che sarebbe arrivato il gol e finalmente l’ho fatto. Abbiamo vinto una partita importante, non siamo partiti benissimo abbiamo subito il gol, ma con calma abbiamo fatto il pari ed alla fine abbiamo vinto quindi siamo tutti molto contenti. Giocare sotto età? Ormai mi sono abituato a giocare con ragazzi classe 2001, mi ha aiutato molto allenarmi con i miei compagni soprattutto sotto l’aspetto fisico sono cresciuto molto ormai non noto più la differenza.”

Il gol della vittoria passa dai piedi del neoentrato Lorenzo Nicodemo, ma l’attaccante classe 2001 fa una dedica speciale:

“Sicuramente il primo tempo abbiamo sofferto molto andando sotto di un gol, abbiamo creato molte occasioni, ma l’abbiamo concretizzata solamente una. Nel secondo tempo la squadra ha reagito bene con carattere ed alla fine ci siamo portati a casa i tre punti. Il mio gol? Prima della partita il mister ci dice sempre che i giocatori più importanti sono quei 6-7 che vanno in panchina. Appena sono entrato in campo sono stato concentrato fin da subito cercando di dare il massimo, quando ho visto uscire quella palla non c’ho pensato due volte a tirare di sinistro ed è andata bene, ne approfitto per fare una dedica speciale al capitano Nicolò Armini che compie i suoi 15 anni.”

Scende in campo titolare dal primo minuto il terzino sinistro Gianmarco Marini, intervenuto sulle frequenze di Lazio Style Radio si proietta già ai prossimi impegni:

“Abbiamo iniziato questa partita con lo spirito giusto, anche se con un po’ di fatica siamo arrivati al risultato che volevamo. Per quanto mi riguarda mi sto impegnando molto negli allenamenti, il mister l’ha notato ed oggi ho trovato spazio dal primo minuto. Il nostro obiettivo è quello di fare un bel finale di stagione, arrivare alle finali nel migliore dei modi accedendovi dal terzo posto, se non anche il secondo. Il Memorial Gusella? Non abbiamo preferenze, chi ci capita sotto batteremo”.