Quarta vittoria consecutiva per i Giovanissimi Fascia B Elite biancocelesti. I ragazzi classe 2002 di Mauro Girini tra le mura amiche del ‘Melli’ si impongono 2-0 sulla Vigor Perconti.

La Lazio dopo appena 41 secondi passa in vantaggio grazie alla realizzazione di Mattia Russo. Le giovani aquile chiudono gli avversari nella metà campo, ma non riescono a concretizzare le molteplici occasioni avute ed il risultato rimane fermo sull’1-0. Nella ripresa la storia non cambia, sono ancora i ragazzi di mister Girini a tenere in mano le redini del match, ma il raddoppio arriva solo al 29’ quando Federico Tempestilli dalla media distanza calcia di potenza e batte l’estremo difensore avversario. Secondo gol stagionale per il centrocampista classe 2002. Al triplice fischio finale, Lazio batte Vigor Perconti 2-0 grazie alla reti di Russo e Tempestilli e si prende la rivincita sullo 0-0 dell’andata.

Le giovani aquile di Mauro Girini continuano a mantenere il terzo posto della classifica e vantano di essere la miglior difesa della categoria con le sole 7 reti subite.

Al termine del match ai microfoni di Lazio Style Radio ha preso la parola il centrocampista classe 2002 Federico Tempestilli esprimendo tutta la sua gioia per la sua seconda rete stagionale:

“E’ stata una bella partita, li abbiamo tenuti schiacciati nella loro metà campo. Sono molto contento di aver fatto il mio secondo gol nonostante il mio ruolo molto difensivo.”

Il difensore Andrea Ronci scende in campo con la fascia da capitano al braccio, ma in primis mette in risalto il proprio reparto:

“La difesa è un muro? Abbiamo difeso bene nonostante ci fosse qualche imbucata, il loro numero 18 era molto aggressivo quindi siamo stati bravi a fare attenzione ed a non commettere nessuna ingenuità al limite dell’area. La fascia da capitano? E’ stata un’emozione bellissima perché per me era la prima volta ed è stato un onore indossarla, ma il primo capitano è Franco ed è indiscusso.”

Chiude le interviste ai microfoni di Lazio Style Radio Mattia Russo, l’esterno d’attacco mette a segno 4 gol in due partite. Nella sfida contro la Vigor Perconti gonfia la rete dopo appena 41 secondi dal fischio d’inizio ed esprime tutta la sua gioia:

“Dobbiamo continuare così senza fermarci mai perché mancano ancora molte partite alla fine del campionato, dobbiamo vincerle tutte senza commettere errori. Il mio gol? C’ho preso la mano a segnare nei primi minuti e mi auguro che sarà così tutte le partite. Spero di continuare a segnare e servire assist ai miei compagni. La sfida a suon di gol tra me e Franco? Ormai il capitano è rimasto indietro nella classifica marcatori, mi auguro per lui che faccia altri gol, ma non credo che possa superarmi.”

Ed ecco immediata la risposta del capitano Damiano Franco al bomber Russo: “Mi sembra anche giusto perché io sono un difensore e lui è un attaccante, quindi io proteggo la porta è Russo che deve fare gol”.