Il viaggio verso la 45^ edizione del Torneo Città di Arco-Beppe Viola inizia mercoledì 9 Marzo per i ragazzi dell’Under 17 di Michele Santoni. Sulle frequenze di Lazio Style Radio 89,3 i protagonisti biancocelesti hanno fatto il loro diario di bordo, day by day.

GIORNO 1

Giovedì 10 Marzo, le giovani aquile classe ’99 e 2000 (ad eccezion fatta per il difensore classe 2001 Nicolò Armini) scendono in campo per affrontare la Fiorentina nella prima partita del girone eliminatorio. La Lazio passa in vantaggio con il gol di Paglia, nella ripresa i viola agguantano il pari, ma in zona cesarini arriva la rete di Spurio per la definitiva vittoria di 2-1 sui viola.

MISTER SANTONI: “E’ stata una partita combattutissima, però ci ha dato tante soddisfazioni perché sembrava di vedere il solito film di questa stagione, ma ho visto la squadra molto più agguerrita, più convita. Abbiamo lavorato molto dal punto di vista mentale e finalmente sono riusciti ad auto premiarsi anche perché sarebbe stata l’ennesima beffa non vincerla soprattutto dopo aver visto la prestazione in campo. Abbiamo avuto sei, sette occasioni nitide, ma per fortuna alla fine Spurio nell’ultimo minuto ci ha dato questa grandissima gioia che ci aiuta ad avere ancora più convinzione per arrivare il più lontano possibile in questo torneo che vista la classifica in campionato, questo torneo dovrebbe darci tutte le soddisfazioni che non siamo riusciti a darci fin’ora.”

DAVIDE PAGLIA: “Sono molto contento per il gol, sia per me che per la squadra. Facciamo di tutto per prenderci questo torneo.”

LORENZO SPURIO: “E’ stata una vittoria sofferta, però la stavamo preparando bene e da due, tre settimane parlavamo di questa partita. Era molto importante perché ci dà morale per i prossimi incontri.”

GIORNO 2

Venerdì 11 Marzo i ragazzi di mister Santoni affrontano i padroni di casa dell’Arco. I biancocelesti conquistano la loro seconda vittoria consecutiva, questa volta in goleada. Lazio batte Arco 9-0 grazie ai gol di Kokali, Miceli, Fidanza, Portanova, Spurio e le doppiette di Fontana e Lamin.

MISTER SANTONI: “Una partita particolare perché era il mio passato, però la squadra sulle ali dell’entusiasmo ha compiuto il suo dovere. Son stati fatti giocare 11 giocatori completamente diversi, forse i ragazzi che portavano un po’ più rabbia visto che sono stati meno utilizzati quest’anno. Hanno dimostrato di voler giocare di più facendo una buona prestazione, ottenendo un risultato ampio, magari secondo alcuni esagerato, ma ci viene molto comodo perché in questo girone eliminatorio a quattro squadre, alla fine i gol potrebbero permetterci di passare alle semifinali.”

MANOLO PORTANOVA: “Siamo molto contenti di aver fatto la seconda vittoria di fila, sono contento anche per il mio gol, adesso pensiamo al derby, è il primo dell’anno e bisogna vincere.”

ALESSIO MICELI: “Siamo felici per le due vittorie consecutive, cercheremo di dare continuità a questi risultati nella partita di domani contro la Roma per cercare di consolidare il nostro primato ed arrivare alle semifinali con un punteggio di 9 punti. Sono molto contento per il gol e domani daremo tutto per vincere.”

AL HASSAN LAMIN: “Sono contento, la squadra ha vinto e domani vinciamo con la Roma.”

VASSIL KOKALI: “Sono molto contento di aver segnato ed aver aiutato la squadra in questa occasione in vista del derby. Speriamo che non ci sia bisogno della differenza reti proprio perché faremo i tre punti anche con la Roma.”

LORENZO SPURIO: “Anche contro l’Arco arriva un altro gol che ci ha permesso di fare la prestazione, anche se gli avversari non erano molto forti però ci permetterà di affrontare il derby in maniera più serena.”

NINO FIDANZA: “E’ stata una partita dominata, ho fatto gol, non si è capito se ho fatto doppietta oppure un solo gol perché quando ho tirato non si è ben capito se Fontana l’ha toccata, ma sono contento lo stesso e domani avremo la grande partita contro la Roma… E’ ill derby, dobbiamo vincere!”

LUIGI FONTANA: “Finalmente è arrivato il gol, una bella soddisfazione personale… doppietta poi!”

GIORNO 3

Sabato 12 Marzo, Lazio e Roma si affrontano per la prima volta nella stagione. Le due compagini capitoline si dirigono verso il campo con lo stesso autobus, oltre il discorso del risultato in campo, il discorso vale anche per il viaggio di ritorno. Un gesto di fair play che dovrebbe essere la normalità ed invece va sottolineato per dimostrare il bello del calcio. Purtroppo, i ragazzi di mister Santoni avevano due risultati su tre, ma purtroppo la Roma batte la Lazio 3-0 e nonostante la parità di punti in classifica, la classifica avulsa favorisce i giallorossi e le giovani aquile di mister Santoni escono dalla kermesse al girone eliminatorio vedendosi sfumare sotto gli occhi la semifinale.

MISTER SANTONI: “Purtroppo la Lazio non accede alla semifinale. Giornata amarissima, soprattutto perché era un derby e so quanto è importante per tutti i tifosi laziali. Per la prima volta l’ho vissuto sulla mia pelle rappresentando i colori biancocelesti da questa stagione. Purtroppo due volte perché ci credevamo ed eravamo convinti e motivati nel passare il turno dopo aver fatto le prime due giornate perfette, però purtroppo il campo dice che la Roma era superiore a noi, inutile nascondersi. Abbiamo avuto delle occasioni, ma il risultato non mente. E’ un nuovo punto di partenza, adesso sappiamo ancora una volta che dobbiamo lavorare e continuare sulla strada che abbiamo già intrapreso perché la prossima volta non deve esserci questo divario in campo.”

EDOARDO REZZI: “Sono molto dispiaciuto per aver saltato due partite a causa della febbre, ho comunque giocato contro la Fiorentina nella prima giornata del torneo, era una partita molto importante, mi è dispiaciuto saltare la partita contro la Roma. Mancano ancora due mesi alla fine della stagione, ci saranno altri tornei per dimostrare ancora sia quanto valgo io che tutta la squadra.”

LEONARDO FRATTESI: “Ritornare in campo per l’intera gara è stata un’emozione importante, abbiamo anche vinto 9-0, è stata una buona partita da parte di tutta la squadra, sono anche contento per aver fatto due assist, ma sono dispiaciuto per come è andato a finire il torneo. Non ce lo meritavamo perché abbiamo dimostrato di non essere inferiori a nessuno, Lo Scopigno? E’ un altro torneo importante, ci sono molte squadre italiane ed estere, sicuramente ci faremo trovare pronti. Nel girone abbiamo la Juve, ma non saranno loro a spaventarci perché abbiamo avuto un girone difficile in campionato con squadre forti come Inter, Milan, Atalanta, quindi i bianconeri non ci fanno paura, noi ci faremo trovare pronti.”

AL HASSAN LAMIN: “Io sono un cappuccino, sono il più bello di tutti (ride ndr). Fuori dal campo sono un ragazzo divertente, rido con tutti, parlo con tutti i calciatori della squadra. Penso di essere una buona influenza, faccio ridere tutti. Il mio primo derby? E’ una bella emozione, non abbiamo vinto. Lazio-Roma è un derby, è una partita importante, sono stato contento di giocare, ma alla fine ero triste perché non abbiamo vinto. Aspettiamo il Torneo Scopigno e vinciamo lì con la Roma.”

IONUT RUS: “E’ stata un’emozione importante giocare per la prima volta con la maglia della Lazio. Sono contento per le prime due vittorie, mi dispiace per la sconfitta nel derby.”

MATTEO PETROSELLI: “Siamo molto dispiaciuti per uscire dal torneo al girone eliminatorio perché ci sentivamo la qualificazione nostra dopo aver fatto due belle vittorie con la Fiorentina e l’Arco. Peccato oggi per il punteggio con la Roma, però gli va dato atto perché sono una buona squadra e quindi meritano di andare avanti. Non ci sono rimpianti perché penso che tutti abbiamo dato il massimo, anche perché volevamo arrivare in finale, volevamo molto questo trofeo però purtroppo non è andata così. Di certo abbiamo dato un bel messaggio a tutte le squadre che a volte guardando la classifica ci hanno un po’ sottovalutato, l’esempio lo è la partita con la Fiorentina.”

EMANUELE COLARIETI: “Abbiamo iniziato bene il nostro percorso in questo torneo vincendo con la Fiorentina e l’Arco, poi abbiamo incontrato la Roma, una grande squadra e purtroppo non è andata nel migliore dei modi. Nonostante la classifica a pari punti, rimpianti ci sono perché inizialmente avevamo a nostro vantaggio la differenza reti negli scontri diretti e purtroppo non l’abbiamo sfruttata. Ci rituffiamo in campionato, insieme al mister ed a tutto il gruppo ci siamo posti degli obiettivi e cercheremo in tutti i modi di portare a termine il nostro traguardo. Questo torneo è un grande punto di partenza che dimostra il carattere della squadra perché nonostante tutto il campionato non sia andato nel migliore dei modi, anche lì abbiamo dimostrato che sappiamo rialzarci, quindi questa sconfitta non ci abbatte perché siamo la Lazio e lo dimostreremo.”

La domenica i ragazzi dell’Under 17 di Michele Santoni fanno rientro nella Capitale portandosi dietro un bagaglio in più per arricchire le loro esperienze calcistiche. La 45^ edizione del Torneo Città di Arco per la Lazio termina al girone eliminatorio, ma le giovani aquile sono pronte a tuffarsi nella prossima sfida.