Un weekend nero per le aquile del Settore Giovanile biancoceleste. Dopo la sconfitta della Primavera, perdono anche i ragazzi dell’Under 17 e dell’Under 15, gli unici a trionfare sono i biancocelesti dell’Under 16.

Di seguito ogni categoria nel dettaglio con le interviste dei tecnici.

 

 

UNDER 17: Lazio-Cesena 2-4

Alla terza giornata di campionato arriva la prima sconfitta per le giovani aquile classe 2000. I ragazzi di mister Fratini vengono bloccati dal Cesena, biancocelesti sconfitti 4-2.

Parte bene la Lazio, al 23' trova la rete con il solito colpo di testa di Portanova. Prima della conclusione della prima frazione di gioco capitan Paglia dal dischetto sigla la rete del doppio vantaggio biancoceleste.

Nella ripresa i biancocelesti vanno in blackout, ed in contropiede subiscono la rete del 2-1. La Lazio sembra rialzare la testa gonfiando la rete per la terza volta, ma il guardalinee alza la bandierina per posizione di offside ed il risultato rimane fermo sul 2-1. Mister Fratini deve fare a meno di Zitelli, il difensore centrale lascia il campo per infortunio. La Lazio sembra accusare il colpo, mentre il Cesena ci crede ed è il numero 19 entrato nella ripresa a creare scompiglio nella retroguardia capitolina mettendo a segno la sua tripletta personale, mentre al 69' chiude i giochi Crescenzi per il definitivo 2-4.

Dopo un momentaneo doppio vantaggio, la Lazio Under 17 di mister Fratini crolla e subisce la sconfitta casalinga contro il Cesena.

Mister Fratini al termine del match contro il Cesena, al portale sslazio.it commenta così la sfida: “Abbiamo giocato con una buona intensità nel primo tempo, mentre nella ripresa è stata gestita malissimo la partita. Abbiamo subito due reti in contropiede, ha inciso molto l’infortunio di Zitelli, considerando che anche Armini, l’altro difensore centrale, non stava bene in seguito ad una botta presa all'inizio della ripresa.”

LAZIO (4-3-3): Alia; Piscitelli, Armini, Zitelli (20’st Peguiron), Pellacani (34’st Abate); Portanova, Paglia, Guadagno; Fontana, Fidanza (36’st Pelliccioni), Alessandroni (20’st Butò). A disp.: Noto, Mengoni, Terenzi, Birzò. Frattesi. All.: Fabrizio Fratini.

 

 

UNDER 16: Lazio-Cagliari 4-1

I ragazzi classe 2001 di mister Alboni inanellano la seconda vittoria in altrettante giornate di campionato, anche questa volta altri tre punti conquistati in rimonta. Parte subito bene la Lazio sfiorando il vantaggio prima con Nicodemo poi con Spoletini, il Cagliari non rimane a guardare ed al 20’ colpisce il palo. Otto giri d’orologio più tardi arriva il vantaggio dei rossoblu Cirillo viene superato con un pallonetto ed è 1-0. I ragazzi di Alboni reagiscono subito ed al 30’ Ciotti con un tiro dalle sinistra batte l’estremo difensore avversario per l’1-1. Nella ripresa la Lazio spinge sull’acceleratore ed al 5’ trova la rete del vantaggio Spoletini dal calcio d’angolo spedisce la palla in area e De Angelis di testa sigla il 2-1. La squadra capitolina continua a rendersi pericolosa, al 16’ cala il tris, sempre sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina calciato da Putti d’angolo Franco colpisce di testa, sulla respinta del portiere ci arriva De Angelis mettendo a segno la sua doppietta personale. Pronti, via e Putti realizza la rete del 4-1, per il Cagliari ormai non c’è più nulla da fare, la partita si avvia verso la conclusione per il 4-1 finale. Seconda vittoria per le giovani aquile classe 2001 di Marco Alboni, ancora una volta in rimonta.

Il tecnico biancoceleste al termine della sfida rilascia le seguenti dichiarazioni al portale sslazio.it:

“Sono soddisfatto, la squadra ci mette anima e cuore per l’intera durata del match, possiamo dire di onorare al meglio l’aquila che abbiamo sul petto. E’ arrivata un’altra vittoria in rimonta, sono altri tre punti che ci danno morale.”

LAZIO (4-3-3):Cirillo; Siclari, Franco, Petricca, Ciotti; De Angelis, Napolitano D., Spoletini (16’st Putti); Nicodemo (29’st Celentano), Del Mastro (36’st Scaffidi), Cerbara. A disp.: Pinna, Attia, Chilà, Putti, Francucci, Napolitano M., Bonanno. All.: Marco Alboni.

 

 

UNDER 15: Lazio-Cagliari 1-2

Esordio casalingo negativo per i ragazzi di mister Girini, nella seconda giornata di campionato ai biancocelesti non basta il gol di Bertini per imporsi sul Cagliari, la squadra sarda batte 2-1 i capitolini. I rossoblu partono subito bene ed all’8’ trovano il gol del vantaggio con Desogus. La Lazio alza subito la testa e crea diverse occasioni con Di Chio, Kammou, Francia e Russo, la più ghiotta arriva proprio da quest’ultimo quando al 19’ colpisce il palo. I ragazzi di mister Girini non riescono ad agguantare il pari ed i biancocelesti entrano nello spogliatoio con il parziale di 0-1. Nella ripresa partono subito bene le giovani aquile, al 1’ Cesaroni prova la conclusione, ma il portiere salva in angolo, pochi minuti più tardi Di Chio non sfrutta al meglio un cross di Pingitore. Al 17’ il Cagliari si procura un calcio di punizione e Conti calcia direttamente in porta per il 2-0, il portiere biancoceleste Alessio Furlanetto non ha un esordio brillante con la maglia biancoceleste. La Lazio non molla, Russo si rende ancora pericoloso ma l’estremo difensore avversario salva miracolosamente la propria porta. Il tecnico biancoceleste effettua le prime sostituzioni schierandosi in maniera più offensiva, ma il risultato rimane invariato. Solo nei minuti di recupero il neoentrato Bertini accorcia le distanze siglando l’1-2, ma non c’è più tempo ed il direttore di gara fischia la fine.

Dopo la vittoria rotonda di 4-0 nella prima giornata di campionato sul campo del Vicenza, tra le mura amiche del ‘Gentili’ l’Under 15 biancoceleste subisce la prima sconfitta della stagione. Mauro Girini, il tecnico biancoceleste nel post partita al portale sslazio.it dichiara:

“Ci ha penalizzato il gol subito nei primi minuti della partita, abbiamo provato in tutti i modi a pareggiare, non riuscendoci. Nella ripresa un episodio ci ha fatto andare sotto di due gol, purtroppo abbiamo accorciato le distanze troppo tardi. A parte il risultato, la nota positiva di questa partita è stato il fatto che i ragazzi non hanno mai mollato fino all’ultimo.”

LAZIO (4-3-3): Furlanetto; Pingitore, Ronci, Pica, Cornacchia (27’st Marras); Tempestilli, Francia (18’st Broso), Cesaroni (34’st Bertini); Russo, Di Chio, Kammou. A disp.: Scardetta, Paoloni, Vecchi, Gioia, Zoppellari, Attardi. All.: Mauro Girini.