Un weekend positivo per il Settore Giovanile della Prima Squadra della Capitale, dopo la vittoria della Primavera, vincono anche Under 17 ed Under 15, l'unica sconfitta di questo fine settimana arriva dall'Under 16.

Di seguito ogni categoria nel dettaglio e le parole dei tecnici.

 

UNDER 17: Chievo Verona-Lazio 1-3

Tornano alla vittoria i ragazzi dell’Under 17 di Fabrizio Fratini. Le giovani aquile avevano subito il primo arresto stagionale la scorsa settimana, quest’oggi sono tornati a volare e lo hanno fatto sul campo del Chievo Verona per 3-1. Nonostante le molteplici assenze alle quali ha dovuto sopperire il tecnico biancoceleste chiamando in aiuto ben 7 elementi classe 2001, la squadra capitolina è riuscita ad espugnare il ‘Bottagisio Sport Center’. La Lazio è passata in vantaggio per 2-0 nella prima frazione di gioco grazie alla rete di Del Mastro ed al gol del solito capitan Paglia. Nella ripresa accorcia le distanze la squadra di casa mettendo a segno la rete dell’1-2, ma una Lazio di carattere chiude i giochi ad una manciata di minuti dal termine ancora con Del Mastro, proprio il 2001 salito in sostegno dell’Under 17 al suo esordio in questa categoria realizza la sua doppietta personale per il 3-1 finale. Alla quarta giornata di campionato tornano alla vittoria le giovani aquile di mister Fratini.

Il tecnico biancoceleste nel post partita al portale sslazio.it dichiara:

“Abbiamo fatto una partita di carattere come era giusto quest’oggi. I ragazzi hanno dimostrato di voler essere protagonisti e di crederci. Sul piano del gioco dobbiamo migliorare, ma oggi erano più importanti altri aspetti. Anche oggi come domenica scorsa alla fine del primo tempo eravamo sul 2-0. Pronti e via ed è stato subito 2-1, a differenza della scorso volta non siamo crollati ed abbiamo reagito subito. Viste le molteplici assenze, i 2001 si sono pienamente integrati nello mentalità e nello spirito della squadra dando il loro contributo.”

LAZIO (4-3-3): Alia; Piscitelli, Paglia, Petricca, Abate (38’st Alessandroni); De Angelis, Peguiron, Guadagno; Fidanza (29’pt Frattesi), Del Mastro, Butò (15’st Pellacani). A disp.: Noto, Siclari, Birzò, Terenzi, Zitelli, Pelliccioni. All.: Fratini.

 

UNDER 16: Brescia-Lazio 4-1

A differenza della scorsa settimana dove l’Under 16 era squadra l’unica squadra a vincere, in questo weekend si capovolgono i fronti ed i ragazzi di mister Alboni sono l’unica squadra ad uscire sconfitta dal terreno verde. Il tecnico biancoceleste deve sopperire all’assenza di ben 7 giocatori saliti in sostegno dell’Under 17 ed è costretto a scendere in campo con un undici titolare rivisitato. I padroni di casa del Brescia prendono in mano le redini del gioco e chiudono la prima frazione di gioco con il vantaggio di 2-0. Nella ripresa la Lazio sembra reagire ed al 5’ accorcia le distanze con Chilà, ancora una volta è un difensore centrale ad andare a segno per l’Under 16, ma purtroppo non c’è nulla da fare, il Brescia sale in cattedra e realizza altri due gol per il risultato finale di 4-1. Nella terza giornata di campionato, dopo due vittorie consecutive, la Lazio Under 16 di mister Alboni trova la prima sconfitta stagione.

Il tecnico biancoceleste Marco Alboni, al termine del match al portale sslazio.it commenta questa sconfitta:

“Ci siamo ritrovati con una squadra rivisitata visto i giocatori prestati all’Under 17, ma non voglio trovare scusanti. I ragazzi si sono impegnati, abbiamo pagato la fisicità avversaria e bisogna ammettere che il Brescia è una buona realtà. Abbiamo provato a reagire all’inizio della ripresa, poi il gol del 3-1 ci ha tagliato le gambe, lavoreremo subito per la prossima sfida.”

LAZIO (4-3-3): Cirillo; Celentano (1’st Mengoni), Chilà, Franco, Ciotti (17’st Scaffidi); Francucci (11’st Putti), Spoletini, Napolitano D.; Nicodemo, Di Chio (26’st Napolitano M.), Cerbara (13’st Attia). A disp.: Pinna, Marini, Pingitore, Bonanno. All.: Alboni.

 

UNDER 15: Brescia-Lazio 1-2

La Lazio di mister Girini torna a volare, dopo la sconfitta casalinga con il Cagliari, le giovani aquile classe 2002 espugnano il campo di Brescia 1-2 grazie alla doppietta di Broso. Una Lazio che nonostante le molteplici assenze combatte su ogni pallone tenendo in mano le redini del gioco, ma non riuscendo a concretizzare le occasioni da gol, mentre il Brescia si rende pericoloso una sola volta, ma l'estremo difensore biancoceleste non si fa trovare impreparato. Nella ripresa i capitolini vedono annullarsi un gol ed un giro d'orologio più tardi sono i padroni di casa a passare in vantaggio, Lazio colta in contropiede, l'estremo difensore Furlanetto lasciato da solo prova un'uscita disperata ma non può nulla e vede gonfiarsi la rete alle sue spalle. La reazione della Lazio non si fa attendere, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Broso realizza il gol del pari, mentre poco più tardi lo stesso attaccante biancoceleste realizza la rete del 2-1 regalando così la vittoria ai suoi compagni.

Mauro Girini, il tecnico biancoceleste al portale sslazio.it commenta a caldo questa vittoria:

"Sono molto contento dell'atteggiamento dei ragazzi in campo, hanno dominato la partita. Siamo passati in svantaggio per un nostro errore, ma abbiamo saputo subito reagire. E' una vittoria importante. Sono tre punti che tornano a dar morale e fiducia alla squadra."

LAZIO (4-3-3): Furlanetto; Vecchi, Ronci, Pica, Cornacchia; Bertini, Francia, Cesaroni (1’st Orlandi); Russo (22’st Serafini), Broso (35’st Gioia), Kammou. A disp.: Scardetta, Paoloni, Migliorati, Zoppellari, Attardi, Marras. All.: Girini