Nella 4^ edizione del Memorial Halima Haider, madre dell'ex calciatore Fabio Liverani, la Lazio classe 2004 riscrive la storia, ma per un niente non riesce ad alzare al cielo la coppa più grande e si deve accontentare della medaglia d'argento.
 
I biancocelesti hanno disputato una grande kermesse internazionale organizzata dal GSD Nuova Tor Tre Teste. La Lazio di Marco Alboni chiude il girone eliminatorio al primo posto della classifica dopo aver conquistato il pari di 0-0 con il Torino e la vittoria per 1-0 con il Margine Coperta grazie alla rete di Botticelli e di 5-0 con la Canadian Academy, questa volta entrano nel tabellino dei marcatori Gennari, Del Mastro, Marafini, Boccacci e Nannini staccando così il pass per la semifinale. Nel turno seguente le giovani aquile incontrano il Frosinone che ha eliminato Lecce, Juventus e Nuova Tor Tre Teste, ma alla Lazio basta il gol del solito Payi Botticelli per conquistare la finalissima. Nell'ultimo atto la Lazio incontra l'Inter che ha vinto il girone con Tau Calcio, Roma e Posillipo e battuto l'Atalanta in semifinale per 3-2.
Una finalissima combattuta ed equilibrata, le squadre si rendono pericolose, ma il primo tempo termina 0-0. Nella ripresa è l'Inter a trovare la rete dopo 7' con Pelamatti, i biancocelesti non demordono e provano ad agguantare il pari, ma le occasioni create non vengono concretizzate grazie anche ad un portiere avversario sempre attento. Al triplice fischio finale, Lazio-Inter termina 0-1, biancocelesti che devono accontentarsi della medaglia d'argento, ma nonostante tutto la Lazio di Marco Alboni riscrive la storia perché nel Memorial Halima Haider le aquile non erano mai riuscite ad andare oltre la semifinale. 
La Lazio classe 2004 inizia il nuovo anno con degli ottimi risultati, vantando di aver subito una sola rete in 5 match ed avendo conquistato una finale storica, oltretutto il neo acquisto biancoceleste Simone Mancini è stato premiato come uno dei migliori top 11 della manifestazione. Continuano le grandi soddisfazioni per questo gruppo. 
Il tecnico biancoceleste Marco Alboni si ritiene più che soddisfatto dei suoi ragazzi ed al portale sslazio.it dichiara:"Abbiamo disputato un ottimo torneo, ai ragazzi non posso far altro che fargli i miei complimenti. Ci siamo confrontati con realtà importanti ed è stata visibile la crescita avuta in questa prima metà della stagione. Ad agosto al Varani Lazio-Inter era terminata 1-4, quest'oggi abbiamo perso 1-0, ma i ragazzi hanno lottato fino all'ultimo mettendo in difficoltà gli avversari facendo una buona prestazione. Questo risultato dimostra che la strada che stiamo percorrendo è quella giusta e dobbiamo continuare così grazie anche all'ottimo lavoro che sta svolgendo la Società. La Lazio c'è e lo stiamo dimostrando!"