Serena Grigioni, figlia del preparatore dei portieri biancoceleste Adalberto Grigioni, è intervenuta ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM.

“La serata di mercoledì scorso è andata molto bene, un vero successo. Già dalle ore successive alla cena, ho ricevuto tantissimi messaggi da persone presenti che non conoscevo. Tanti di loro mi stanno contattando per fare i complimenti all’organizzazione dell’evento. Mi ha fatto molto piacere tutto ciò.

All’iniziativa hanno partecipato ben cinque calciatori della Prima Squadra della Capitale e la loro presenza è stata molto importante. Siamo molto soddisfatti per i risultati ottenuti dall’evento. L’evento di mercoledì si è chiuso con una lotteria che ha visto i giocatori biancocelesti premiare i vincitori con le loro maglie.

Mi auguro di poter allestire una terza cena: per la ONLUS sarebbe molto importante replicare nuovamente l’iniziativa. L’associazione è nata per finanziare la ricerca sulla Neuropatia delle piccole fibre periferiche ed autonomiche; ad oggi è ancora poco conosciuta e gli studi a riguardo sono nati appena un anno fa”.