Nel post partita di Lazio-Pescara, gara valida per il secondo turno di campionato Primavera 2, l'attaccante biancoceleste Edoardo Rezzi è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

"Quest’oggi abbiamo raccolto una vittoria importante: abbiamo affrontato una squadra molto ostica che avevamo già sfidato nel precampionato. In amichevole avevamo pareggiato con la formazione abruzzese. Sono contento per me, ho vissuto un anno difficile nel quale sono stato spesso lontano dal campo: ho scaricato un po’ di tensione, ma ora vogliamo continuare su questa strada pensando già alla gara di mercoledì con il Palermo. Abbiamo iniziato la partita con due esterni e con il 4-3-3, poi il mister ha optato per un cambio di modulo e sono stato schierato dietro Capanni ed in questa posizione sono riuscito a siglare il gol del momentaneo pareggio: il nostro tecnico sceglie il modulo di volta in volta, ma ci siamo trovati bene con questo schieramento. In allenamento io e Capanni proviamo sempre delle combinazioni e ci troviamo bene insieme: ho interpretato tanti ruoli da quando sono alla Lazio e quello da trequartista è quello in cui mi trovo meglio, spero di rimanerci, ma per la squadra potrei giocare anche in porta.

Io insieme a calciatori come Baxevanos ed Abukar, sapendo delle difficoltà riscontrate nella passata stagione, abbiamo provato ad amalgamare sin da subito il gruppo con i nuovi arrivati. Non voglio pensare al passato perché è stata un’annata storta, mentre questa stagione si è aperta molto bene. Voglio dare il massimo in maglia biancoceleste con la Primavera, se arriverà la chiamata della prima squadra sarà meglio: voglio segnare tanti gol e servire tanti assist con l’Under 19 biancoceleste. Se l’avversario ci permetterà di giocare con il trequartista sarà probabilmente riproposto il modulo visto quest’oggi, ma sono valutazioni che effettuerà lo staff tecnico.

In questo campionato si affrontano ragazzi che giocano anche con le prime squadre, ma il livello tecnico della competizione è più basso, mentre sul piano fisico il torneo è molto. La Coppa Italia è un nostro obiettivo proprio come tornare in Primavera 1: ci attende una competizione importante e vogliamo far bene già dalla gara di mercoledì prossimo”.