L'attaccante biancoceleste, Miroslav Klose, è intervenuto nel post partita di Lazio-Juventus ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 Sky.

"Adesso, subito dopo la partita possiamo parlare della Juventus. Anche noi volevamo vincere. Non ci siamo riusciti, anche avendo fatto le cose bene. Ogni tanto c'è stata un po' di paura in campo, non riusciamo a creare occasioni.

Secondo me, il fatto è anche questo, dobbiamo creare più occasioni. Conosciamo la nostra squadra, quando andiamo a rete e stiamo avanti, dopo giochiamo e pedaliamo senza pensarci troppo. Questa è una cosa che va sfruttata, bisogna andare avanti e creare più occasioni. Dietro siamo compatti. La Juve perdeva palla e noi recuperavamo, è una cosa buona, ma dobbiamo continuare a lavorare.
 
Non contano squadre piccole o grandi, conta quello che dimostriamo in campo.
La Juve gioca molto sul piano fisico, però possiamo farlo anche noi, oggi abbiamo vinto molti duelli. Servono quelle occasioni dove siamo compatti e possiamo pressare. Poi è normale, se stanno in vantaggio fanno solo contropiede, allora diventa difficile. Creiamo più occasioni senza paura, tiriamo anche da lontano, abbiamo tanti giocatori che prendono la porta da lontano.
Domenica incontriamo il Chievo, una buona squadra. ma dipende solo da noi, come entriamo in partita e come vogliamo fare le nostre cose, combinando le occasioni in attacco. Usciremo vincenti solo se le sfruttiamo. Se temiamo, e non ci esponiamo diventa difficile. Durante gli allenamenti vedo che tutti vogliono uscire da questa situazione.
Questa paura si supera andando avanti, crossando e portando due o tre giocatori in area di rigore. Per esempio Sergej è molto bravo di testa. Se non crossiamo mai, non andiamo a rete, non bisogna avere paura di sbagliare, o sentire lo stadio che fischia".