Paolo Beruatto, ex terzino biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM.

“Il Galatasaray è una squadra offensiva, Pioli vorrà dare consistenza e compattezza alla sua squadra sia nella fase di possesso che in quella di non possesso.

Se dovesse scegliere Radu e Lulic sulla corsia di sinistra sarà una formazione meno offensiva. Questo non significa che rinuncerà alla fase di attacco visto che Lulic è molto bravo negli inserimenti.

Da un punto di vista tattico le squadre europee spesso giocano con il 4-2-3-1 con più propensione all’attacco piuttosto che alla fase difensiva. Questo tipo di modulo, per come lo interpretano i turchi, si attacca, al di là di chi scenderà in campo, sfruttando al meglio le ripartenze. La Lazio ha le armi per poter colpire.

La Türk Telekom Arena sarà una bolgia, la tifoseria turca è molto calda, ma i biancocelesti sono attrezzati per affrontare una partita del genere.

Pioli metterà in campo il giusto mix tra giocatori esperti e giovani tenendo presente che la partita si gioca in 180 minuti.

Milinkovic è un giovane di talento, un giocatore fisico e caratteriale, questo tipo di partita si addice alle sue caratteristiche. Mauri è un uomo di esperienza con grande intelligenza tattica, è un giocatore importante, può essere decisivo ed è in grado si cambiare gli equilibri di una partita. Il mister farà le sue valutazioni e vedremo se giocherà dall’inizio o in partita in corso.

Il Galatasaray è in difficoltà, come lo è il sistema, è il loro calcio che ha rallentato rispetto a qualche anno fa anche per problemi extra calcistici. Il calcio turco è in una parabola discendente, è chiaro però che la vetrina europea ti fa dare qualcosa in più.

La Lazio nei sorteggi non è stata mai fortunata, però ha i mezzi per andare avanti in Europa. Continuare questa avventura è troppo importante anche per il calcio italiano per poter tornare ad avere 4 squadre in Champions League.

Dopa la vittoria contro il Verona la squadra ha riacquistato entusiasmo ma ora è importante dare continuità. La Lazio deve cercare di recuperare punti in classifica, il calendario è favorevole, non bisogna sprecare occasioni. Le difficoltà realizzative sono un dato di fatto, i numeri vanno tenuti in considerazione, speriamo però che la goleada di giovedì scorso abbia dato fiducia e abbia fatto ritrovare il morale. Speriamo sia di buon auspicio per le partite che verranno”.