Paolo Beruatto, ex terzino biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM.

“Bielsa mi incuriosisce, per un calciatore un tecnico come lui, un maestro, sarebbe motivo di arricchimento, ogni singolo atleta sarebbe contento di incrementare le proprie conoscenze attraverso un allenatore innovatore. Stiamo parlando di professionisti con un proprio bagaglio e devono mettersi a disposizione del mister e devono essere in grado di portare in campo l’aspetto tecnico-tattico dell’allenatore. Bielsa ha dato spunto a tanti allenatori importanti come Guardiola e Simeone.

Gli allenatori si dividono in due categorie: c’è chi gestisce il gruppo e chi allena, Bielsa è uno di quelli che allena con particolari metodi di lavoro.

Il fatto di non partecipare all’Europa League per la Lazio, per quanto riguarda l’aspetto degli allenamenti, è un vantaggio perché così Bielsa ha più tempo per lavorare. Il tecnico ha bisogno di tempo, siamo noi che dobbiamo avere pazienza, sperando che arrivino subito risultati positivi che ti permettono di lavorare meglio. L’argentino sa valorizzare i giovani e fa giocare bene le sue squadre, questo è per la società un aspetto importante. Il valore aggiunto è lui.

il calcio è bello perché non esiste una verità assoluta, poi ci sono gli allenatori che vincono con il loro modo di fare.

Pato è un giocatore vivo, tutto dipende dalle motivazioni e dalla voglia di rivincita, sotto l’aspetto tecnico c’è poco da dire”.