Stefano Scovacricchi, preparatore dei portieri della Lazio Women, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“Nell’arco di questa stagione ci siamo un po’ adattati, non avendo ma i avuto un  ero portiere perché la Sarnataro era un attaccante, la Sette un esterno, la Palmerini veniva dal Calcio a 5 e la Zytko è stata disponibile per una sola gara.

Abbiamo incassato 13 gol in meno rispetto alla passata stagione: Ilenia è stata determinante in alcune partite. Il bilancio è positivo.

Quello del portiere è un ruolo ancor più particolare per le donne. Esluso il portiere del Carpisa, le altre non hanno molta fisicità. Lavorano molto a livello di coordinazione e condizionamento: non avendo esplosività, sanno che tali difficoltà sono superabili con una buona condizione.

Ci sono state alcune aprtite nelle quali siamo stati davvero sfortunati, come a Napoli contro il Carpisa dove potevamo tornare nella Capitale con almeno un punto. Con un paio di risultati positivi in più potevamo avremmo potuto raggiungere le prime quattro posizioni".