L’ex difensore biancoceleste Vincenzo Mirra è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM.

La Lazio vince e convince, non avevo dubbi in merito. Ha ripetuto l’ottima prestazione vista contro la Juve. Con le squadre minori che si chiudono, i biancocelesti trovano maggiori difficoltà. Ma Inzaghi, dopo le prime due giornate di campionato, avrà capito che dovrà cambiare qualcosa per scardinare le difese avversarie. Quando giochi contro squadre blasonate il primo pensiero è chiudere gli spazi per ripartire in contropiede.

Lo scorso anno il mister alternava il 4-3-3 al 3-5-2, oggi potrebbe essere il contrario. Con il rientro di Felipe Anderson e Nani potrebbe variare il modulo.

Bastos è un calciatore che ha bisogno di lavorare, ma è esplosivo, sa marca. Come caratteristiche è il più rapido. Deve ancora dimostrare qualcosa ma parte da una base importante. Forse, a volte, è un po’ troppo irruento.

Il Vitesse va affrontato con l’entusiasmo, la Lazio deve fare quello che sa far meglio. I giocatori sanno interpretare il credo tattico del mister. Non deve pensare di imporre il proprio gioco. Sicuramente chi scenderà in campo darà il massimo, Inzaghi sarà bravo a gestire il minutaggio dei giocatori visti i tanti impegni ravvicinati”.