Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky, al termine di Lazio-Fiorentina.

“Peccato non aver chiuso il primo tempo con un vantaggio più ampio. Nel secondo tempo siamo stati bravi, la Fiorentina nella ripresa ha alzato i toni, noi ci siamo abbassati ma sono soddisfatto. Abbiamo perso metri concedendo un tiro a Chiesa e niente più. Volevamo la semifinale con tutte le forze e l’abbiamo centrata.

Caicedo e Anderson hanno fatto bene; spiace per l’infortunio dell’ecuadoregno, stava crescendo. Nella mia mente Immobile avrebbe dovuto giocare l’ultima mezz’ora: lui è un generoso, magari qualcuno non sarebbe neppure venuto in panchina, invece gli è toccato giocare 70 minuti.

Mi piace tanto la TIM Cup, anche se le due semifinali ci rovineranno un po’ il calendario! Sapevamo che battendo la Fiorentina saremmo approdati in semifinale; giocheremo quindi un doppio confronto con Milan o Inter con l’opportunità di centrare nuovamente una finale che sarebbe storica.

L’Inter sta facendo un campionato straordinari, come Lazio. Sabato sarà una grande partita, a San Siro i nerazzurri sono molto temibili ma noi dovremo fare del nostro meglio.

Bastos è stato bravissimo; ha giocato un’ottima gara, lui come tutti gli altri, anche chi è subentrato. Fare un singolo nome spiace, questa è stata una vittoria del gruppo. Onore a questi ragazzi che hanno fatto finora quattro mesi da stropicciarsi gli occhi. In campionato siamo lì nonostante tutto, abbiamo passato il turno in Europa League, siamo in semifinale di TIM Cup ed abbiamo vinto la Supercoppa. I miei calciatori a volte sorprendono anche me”.