Quest’oggi Alessandro Murgia ha risposto ad alcune domande poste dagli alunni dell’Istituto Comprensivo Giorgio Perlasca.

“Sono felice e contento qui alla Lazio, non penso né credo penserò mai di cambiare. Adattarsi a nuove realtà è facile perché si riesce a fare amicizia con tutti: lo sport regala unione ed amicizia, oltre a tanti momenti belli.

Ho iniziato a giocare a calcio quando avevo 6 anni per divertimento poi crescendo è diventato un mio obiettivo. Quando fai questo sport, l’importante è vivere emozioni. Amo il calcio e amerò sempre questo sport, che oggi è diventato il mio lavoro, e farò tutto perché resto così.

All’inizio capire lingue diverse non è semplice ma questo è uno sport d’unione ed il feeling si crea in modo naturale.

In parte il calcio è come lo immaginavo, in parte no, in parte devo ancora scoprirlo perché sono ancora giovane. Sognavo di segnare un gol importante, ho coronato questo sogno e questo mi da la forza per andare avanti e continuare ancora di più a conoscere questo sport.

Essere un idolo è la cosa più bella che possa dare questo sport. Rendere felici i bambini con un gesto è bellissimo. Non c’è emozione più grande che fare un lavoro che renda felici gli altri: riuscirai soddisfa anche noi!

A scuola ero abbastanza bravo, lo studio è stato importante: mi sono diplomato, anche se giocavo a calcio. Nella vita lo sport è importante, come anche la cultura per imparare a prendere decisioni nel futuro. Ho fatto la scelta di diventare un calciatore solo dopo aver chiuso il percorso studentesco”.

Successivamente, il centrocampista biancoceleste è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“Tornare a scuola è sempre un’emozione particolare, ricordo i tanti momenti trascorsi giocare e le numerose emozioni. Gli alunni erano felici ma lo siamo stati soprattutto noi di partecipare a queste iniziative.

Ho sempre indossato solo questa maglia, voglio farlo ancora per molto.

Dopo un inizio non ottimo, il Genoa si è ripreso: la squadra rossoblù ha tanti giocatori di livello. Sarà una partita difficile ma noi daremo il massimo. Dobbiamo continuare con questo spirito”.