Il tecnico della Sampdoria, Marco Giampaolo, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Lazio.

“La terza partita in sette giorni è dispendiosa anche per il caldo, ovviamente vale anche per gli avversari. La Lazio è forte, lo sostengo da molto, è una squadra fisica e tecnica, ha ottime individualità. È una partita molto difficile ma questo non significa che la Samp non se la giocherà anche se l’avversario è di grande valore. C’è poco da girarci attorno però. I biancocelesti hanno giocato molte più partite per gli impegni. Stanno facendo un campionato straordinario e per questo motivo cambierò qualcosa per poter essere sempre competitivi.

La rivalsa rispetto alle partite dell’anno scorso non ci interessa, dobbiamo giocare bene e tentare di fare il risultato per il nostro obiettivo. Non esiste passato, non esistono gli score vecchi. Ai precedenti non fa mai caso nessuno. Quello che è importante per noi è alimentare il nostro sogno. Siamo lì per giocarci un posto che conta ed è già un risultato straordinario. L’unica cosa a cui dovrà fare attenzione è scegliere i migliori.

Mancano cinque partite alla fine, i punti deboli ce li ha la Lazio ma li ha anche la Sampdoria. Non dobbiamo pensare a ciò che la squadra di Inzaghi ha fatto o può fare, dobbiamo giocarcela al meglio, senza calcoli. È un discorso che vale per tutte le squadre, è ancora aperto il discorso sia per la retrocessione sia per lo scudetto. È un bene che sia così, per questo motivo le partite dovranno essere giocate tutte al 100%. Si possono fare risultati eclatanti contro squadre impossibili e bucare l’impegno con una squadra più facile.

Strinic giocherà domani contro la Lazio, ha fatto una buona partita sul piano tecnico, l’ho visto più sereno e consapevole. Non mi faccio scrupoli a far giocare il ragazzo per la situazione contrattuale: ha fatto bene contro il Bologna, penso possa fare bene anche domani. Nella gestione della palla non penso esistano terzini migliori di lui, quando però sei distratto da altro è possibile essere condizionati. Comunque domani giocherà”.