Antonio Lopez, ex-centrocampista biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM.

“Non colpevolizzerei troppo Acerbi, il suo è stato un errore dovuto ad una svista, il centrale biancoceleste è stato un grandissimo acquisto, nell'occasione del gol di Piatek si è trattato solo di sfortuna.

Contro il Genoa ho visto una Lazio diversa, una squadra piacevole e divertente da vedere con due attaccanti ed è stata tutta un'altra storia. Caicedo è un professionista, si impegna e ha realizzato un gol dovuto proprio al desiderio di incidere nel match, quando gioca è partecipe in tutte le azione da rete, a me personalmente piace. Un giocatore che migliora partita dopo partita e potrà essere molto utile nel corso della stagione.

Se i giocatori determinanti della Lazio tornano sui livelli dello scorso anno, i biancocelesti possono diventare un’altra squadra, ovviamente in senso positivo.

Immobile prima era troppo solo davanti, avere un altro attaccante vicino porta benefici alla punta, Inzaghi è stato bravo a inserire Caicedo. Il mister è intelligente nella gestione del gruppo, giocheranno tutti e molto dipenderà dall'avversario che si avrà di fronte, avendo comunque molte frecce nel proprio arco.

Personalmente, nella partita di mercoledì contro l'Udinese riproporrei la stessa squadra con due punte: preferisco una squadra più offensiva”.