Sergio Petrelli, ex difensore biancoceleste e campione d’Italia nel 1974, è intervenuto quest’oggi ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM.

"Acerbi è un tipico difensore all’italiana che sa chiudere gli spazi e guidare benissimo la squadra. La Prima Squadra della Capitale finora ha affrontato avversarie non facili, ora ci sarà un calendario un po’ più favorevole. Con la Fiorentina i biancocelesti hanno avuto una difesa molto più attenta rispetto ad altre volte. È stata una buona prova con i viola.

In Serie A molte squadre si affidano ad un doppio centravanti: l’ha sperimentato anche Inzaghi con Caicedo, che è un ottimo supporto per Immobile. Il numero 20, con il fisico che possiede, deve giocare. Se un calciatore valido sta fuori, si sente deprezzato. Nella rosa biancoceleste ci sono tanti possibili titolari, bisogna inserire questi elementi e permettere loro di giocare altrimenti non ha senso avere un gruppo di venticinque o trenta uomini”.