Nel post partita di Sassuolo-Lazio, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dal Mapei Stadium di Reggio Emilia.

"Per noi sarebbe stato importantissimo vincere la gara di quest'oggi, infatti avevamo preparto molto bene la gara, sapevamo che avremmo affrontato un'ottima squadra. Il Sassuolo ha avuto più palleggio di noi, ma noi abbiamo trovato il gol del vantaggio e non dovevamo concedere una rete così facile ai neroverdi: questo è l'unico rammarico del match. Ci è mancato il guizzo finale che dovevamo far registrare in qualche occasione. Avremmo dato una grande scossa alla nostra classifica, ma a volte bisogna anche stare attenti a non perdere. Il ramamarco più grande? Non dovevamo concedere una rete simile ai neroverdi. Abbiamo incassato gialli pesanti nel corso della sfida ed inoltre non ricordo parate importanti di Strakosha nella partita, infatti abbiamo difeso molto bene.

Abbiamo creato diverse occasioni, ma è mancato il guizzo negli ultimi metri. Siamo stati bene in campo ed abbiamo affrontato una squadra ben organizzata e con buoni elementi: abbiamo tenuto il pallone creando occasioni e difendendo al meglio. Dopo aver concesso una brutta rete siamo stati bravi a contenere la compagine emiliana. Abbiamo condotto anche alcune ripartenze pericolose, dovevamo avere più blillantezza: accettiamo con rammarico il pareggio, arrivato contro una squadra interessante. Sergej Milinkovic si è impegnato, ha corso e ci ha dato quantità e qualità. Lo scorso anno qui il serbo aveva segnato due gol, ma sta crescendo e si sta impegnando come i suoi compagni. È mancato qualcosa nella seconda frazione di gioco, ma da tutti quanti non da un singolo. Accettiamo il punto arrivato dal campo in questa sfida.

Qui alla Lazio trovato un gruppo molto serio, giochiamo ogni tre giorni ed affrontiamo tante insidie anche in campo internazionale: con le coppe dobbiamo preparare le gare in due giorni e siamo solo all'inizio del campionato. Fino a questo momento abbiamo condotto un ottimo cammino, ma dobbiamo ancora migliorarci perché tutti esigono molto da noi, abbiamo le potenzialità per rispettare le aspettative che si sono create dopo le ultime due stagioni".