È iniziata nel miglior modo possibile l’avventura della Prima Squadra della Capitale nella nuova edizione della Coppa Italia. La formazione biancoceleste, in particolare, ha debuttato nella competizione superando il Novara per 4-1. La Lazio ha così superato gli ottavi di finale del torneo con lo stesso risultato con il quale nella passata stagione era riuscita a sconfiggere il Cittadella nel medesimo turno della manifestazione. Qualificazione ai quarti di finale archiviata ed esordio positivo anche nel nuovo anno solare. Ampio successo per gli uomini di Inzaghi che, nel corso dei 90 minuti, hanno legittimato il risultato finale concludendo in ben 17 occasioni e centrando per 13 volte lo specchio della porta piemontese. Complessivamente, la Lazio è riuscita a costruire 31 azioni manovrate ed a sfruttare 15 ripartenze.

Interno LAZNOV

Atteggiamento offensivo e dominio indiscusso per i biancocelesti che, mediamente, hanno agito a 58,76 metri dalla porta difesa da Thomas Strakosha. La Prima Squadra della Capitale, inoltre, ha dato vita a 55 iniziative offensive: 19 di queste sono state costruite sulla corsia di sinistra, altrettante lungo la colonna centrale e 17 sulla catena di destra. Analizzando le prestazioni individuale, invece, emergono le prove offerte da Lucas Leiva e da Bastos Quissanga; nessuno tra i calciatori in campo ha gestito più palloni del brasiliano (89), il quale è riuscito a portare a buon fine 77 passaggi stabilendo un primato nella sfida anche in questo dato. Il difensore angolano, invece, ha effettuato 7 recuperi risultando al termine dell’incontro come il giocatore ad averne conclusi di più. 


IMMOBILE LazNOvAl termine dell’incontro, il centravanti biancoceleste Ciro Immobile è stato eletto come il Most Valuable Player di Lazio-Novara. L’attaccante partenopeo ha messo a segno contro i piemontesi la sua 17ª doppietta con l’Aquila sul petto al 12° avversario diverso, l’ultima era stata siglata ai danni della SPAL in campionato. Nel corso della sfida di ieri, Immobile ha creato ben 3 occasioni da rete stabilendo il primato della gara per tiri effettuati nello specchio della porta avversaria (4). In totale il numero 17 biancoceleste ha giocato 56 palloni. Anche negli ottavi di finale della scorsa edizione della Coppa Italia l’attaccante laziale era riuscito a siglare una doppietta contro il Cittadella. Infine, come nella passata stagione, la prima rete biancoceleste dell’anno solare porta la firma di Luis Alberto; il 6 gennaio del 2018 il fantasista spagnolo segnò il primo gol della Lazio portando in vantaggio la compagine capitolina contro la SPAL.