Antonio Lopez, ex centrocampista biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM.

“L’espulsione di Acerbi ha condizionato il match di ieri contro il Napoli, sono state due ammonizioni totalmente inventate. Ora non si può più sbagliare, la classifica è cortissima, alla squadra azzurra mancavano i titolari e si doveva approfittare delle lori gravi mancanze.

La partita è cambiata con l’ingresso di Correa, attaccare è la miglior difesa. Con l’argentino è variato l’atteggiamento della squadra, vedendo ciò che ha fatto avrebbe meritato di partire titolare. I biancocelesti dovevano essere più pungenti e aggressivi. Non ha funzionato il classico 3-5-2, bisognava tentare di giocare con tutti gli uomini offensivi biancocelesti.

Contro la Juventus bisognerà giocare una partita tutta grinta, dovremo gettare il cuore oltre l’ostacolo, si dovrà attingere a forze che vanno al di là delle qualità dei singoli. Inzaghi dovrà lavorare molto sulla difesa, dato che domenica si affronterà la prima del campionato con un pacchetto arretrato a dir poco inedito”.