Giuseppe Pancaro, ex difensore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM.

“Dopo un girone di andata concluso al quarto posto, ora la classifica vede la Lazio più in basso e con alle porte la Juventus. Non bisogna però fare un dramma in quanto la seconda parte del campionato è appena iniziata e la classifica cambierà più volte, la squadra di Inzaghi ha dimostrato di poter ambire tranquillamente all’ultimo posto valido per la Champions League. Domenica Lulic e compagni affronteranno la squadra più forte di tutti in campionato, e la gara sarà ancor più complicata a causa di squalifiche ed infortuni ma questo fa parte del gioco durante una stagione. Penso la Lazio abbia l’organico per sopperire a queste mancanze per la singola partita, non so il cambio di modulo quanto possa essere positivo, forse Inzaghi punterà sullo schieramento già rodato e conosciuto.

Correa è un giocatore straordinario, completo, forte, quando è in campo si vede la differenza. Capisco le difficoltà di Inzaghi nel mettere in campo il Tucu levando uno fra Parolo e Leiva, anche se nelle ultime cinque ha giocato quattro volte. I numeri a volte sono importanti, l’aspetto fisico anche è determinante, forse bisogna alzare il livello dell’attenzione nell’arco dei 90 minuti. Il mister biancoceleste sa cosa fare, ha analizzato e osservato tutti i dati e le situazioni. La migliore qualità di Inzaghi è quella di tenere sempre motivata la squadra, nella prossima partita non c’è bisogno di cercare motivazioni in quanto è una sfida contro la prima della classe e contro il più forte giocatore al mondo. Forse proprio questa partita difficile sarà il match giusto per dare la svolta, la vedo più come un’opportunità che una difficoltà. I bianconeri sono difficilissimi da affrontare, sono ostici e preparati.

Ultimamente ho visto una squadra in forma sia a livello di collettivo che nei singoli. Con Roma e Milan si giocherà la Champions alla pari, ha veramente la possibilità di piazzarsi al quarto posto in classifica, significherebbe molto per la Lazio”.