Nel post partita di Lazio-Juventus, il centrocampista biancoceleste Marco Parolo è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky:

“Spesso guardando la Juventus, alla mezz’ora, abbiamo notato che i bianconeri riuscivano a portarsi in vantaggio nonostante grandi prove degli avversari. Oggi avremmo dovuto alzare il livello dell’attenzione negli ultimi minuti, l’ottima prestazione svolta ci ha portati ad un compiacimento finale che ci ha sottratto la cattiveria e l’attenzione che ci avevano, invece, portato a condurre una grande prova.

Da giovane sarei potuto andare in confusione in un nuovo ruolo, ora sono esperto, ho giocato molte partite ed oggi ho riversato in campo in campo la voglia che avevo di giocare una gara importante come quella di questa sera, il resto è arrivato di conseguenza. Ho avuto nuovi stimoli ed è bello a 34 anni, mi sono sentito vivo ed è stato bello. Dobbiamo ripartire dal match di giovedì, nel girone di andata siamo partiti perdendo sei punti nelle prime due giornate ed abbiamo chiuso al quarto posto il girone di andata, speriamo possa essere di buon auspicio.

Abbiamo avuto un ritmo alto ed abbiamo pressato molto i bianconeri, ma loro ci hanno dato fastidio con dei cambi importanti che hanno portato in campo gente fresca, mentre noi abbiamo provato a svolgere la stessa prova nonostante la gamba non fosse quella d’inizio gara. Dovevamo leggere meglio alcune situazioni”.