Oliviero Garlini, ex attaccante biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM:

"Ciro Immobile vuole sempre giocare tutte le partite, è l’uomo cardine dell’attacco biancoceleste, a mio parere potrà giocare titolare anche contro gli andalusi. Ci sono delle soluzioni per sostituirlo davanti, ma il numero 17 biancoceleste rimane il fulcro del gioco offensivo. Il Siviglia è una squadra tosta, sarà difficile affrontarla, il campo decreterà la compagine migliore.

Mentalmente la Lazio sta bene ed è in forma, i biancocelesti possono portare a casa il risultato. Bisognerà cercare i tempi giusti per trovare il gol, gli spagnoli in fase difensiva hanno due o tre giocatori importanti, ma nel complesso è un gruppo ostico ed importante. Bisognerà stare attenti, concentrati e non concedere nulla. Il gioco che pratica la Lazio è utile per l’inserimento dei centrocampisti, bisogna attaccare la profondità e mettere in condizione gli attaccanti di segnare, gli ultimi 16 metri sono fondamentali per il bilanciamento offensivo.

Felipe Caicedo è un giocatore molto fisico, utile nell’attacco della Lazio, aiuta molto i compagni, gioca di sponda ed ha caratteristiche uniche nell’organico biancoceleste. In questo momento stanno mancando Luis Alberto e Milinkovic, stanno rendendo diversamente rispetto alla scorsa stagione. Marco Parolo è un calciatore fondamentale nella Lazio, determinante nell’economia della squadra, sposa la causa biancoceleste sempre al 100% e non si risparmia mai".