Nel post partita di Siviglia-Lazio, il capitano dei biancocelesti Senad Lulic è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky:

“Ero ad un passo dalla rete; volevo tirare di prima, poi ho pensato a stopparla ed ho sentito un doppio contatto, sia del portiere che del difensore. È andata così, ma dovevo tirare prima. Se avessi segnato la gara sarebbe andata in un altro modo. Sapevamo che ci sarebbero serviti due gol per qualificarci, abbiamo avuto delle occasione e ci dispiace non aver segnato: se ci fossimo riusciti avremmo cambiato la gara.

Il risultato è chiaro e non rispecchia quanto si è visto sul campo, ma dobbiamo uscire a testa alta perché martedì ci aspetta una gara molto importante per noi. Tutti i giocatori stanno tornando, speriamo di recuperarne altri anche per martedì: sappiamo che ora in rosa possiamo contare su calciatori che hanno giocato meno finora. Voglio fare i complimenti a tutti i giocatori che sono scesi in campo, ci dispiace per il risultato ma sappiamo cosa abbiamo espresso in campo: testa alta, dobbiamo guardare avanti. È difficile giocare ogni tre giorni, ora ne avremo sei per preparare il Milan: speriamo di recuperare qualche difensore per la partita di martedì. Dobbiamo continuare a lottare e lavorare insieme, giocando in questo modo possiamo fare grandi cose”.