Alla vigilia del derby con la Roma, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dal Centro Sportivo di Formello:

“La partita di domani sarà importantissima, sappiamo quanto conterà per la città, per i nostri tifosi e per la nostra classifica. Abbiamo un leggero ritardo nella graduatoria e domani abbiamo l’opportunità per accorciare le distanze. Dovremo svolgere un’ottima partita con rispetto per i giallorossi, per il loro allenatore, ma senza paura di nessuno. Ci servirà una grande gara per vincere il match. Ho ancora qualche punto interrogativo in merito alla formazione da schierare: siamo reduci da una partita dispendiosa con il Milan nella quale hanno giocato diversi calciatori al rientro. tutti stavano abbastanza bene, ma il tempo per recuperare è stato poco. Dovrò valutare il recupero dei giocatori che ci erano venuti a mancare e che poi hanno giocato contro i rossoneri ovvero Immobile, Parolo, Luis Alberto, Milinkovic e Bastos. Sono giocatori reduci da problemi fisici. Vedremo come si alleneranno questi elementi negli allenamenti di oggi e domani.

Ciro Immobile ci aveva abituati ad una media gol straordinaria e vantava grandi numeri in termini realizzativi, ma bisogna ricordare che il numero 17 ha avuto uno stiramento a Frosinone. Il centravanti partenopeo vorrebbe esserci sempre: un attaccante deve preoccuparsi quando non si rende pericoloso, lui riesce sempre a costruire occasioni. Ha quasi recuperato del tutto dal suo problema muscolare e presto tornerà a segnare, speriamo già da domani sera. Abbiamo grande rispetto per la Roma, ma non la temiamo. Lo stadio domani sarà quasi interamente nostro, riceveremo grande carica dai nostri tifosi. Dovremo usare testa, gambe e cuore: servirà un grande cuore per vincere partite simili a Roma. Luis Alberto contro il Siviglia ha avuto un problema muscolare, è tornato in fretta e voleva essere disponibile per il match di Siviglia. Lo spagnolo non si è allenato ancora benissimo, ma martedì ha giocato bene 25 minuti. Si sta allenando per tornare alla pari dei suoi compagni: dovrò valutare bene il nostro numero 10 negli ultimi due allenamenti. Entrambe le squadre saranno sotto pressione, non si può sbagliare questo match per il suo valore. Dovremo interpretare bene la gara: cercheremo di continuare a prepararla al meglio provando a mettere in campo grande attenzione come contro il Milan. Dovremo ulteriormente migliorare la prestazione di martedì per ottenere un risultato positivo domani.

Avrei voluto una settimana per preparare la gara con la Roma. Abbiamo disputato con piacere la semifinale dalla quale dobbiamo prenderci la prestazione, potevamo ottenere un risultato migliore. Ora dovremo recuperare tutte le energie possibili per affrontare al meglio i giallorossi. Nelle ultime due partite abbiamo perso a Genova immeritatamente ed è stata rinviata la gara con l’Udinese, guardiamo avanti perché abbiamo dimostrato di esser sempre stati vicini alle grandi squadre e continueremo a lavorare per restare in scia. Stiamo costruendo molte occasioni in ogni gara, ma stiamo segnando meno e dobbiamo essere per questo più cattivi per trovare la via della rete. Siamo stati tra i migliori attacchi d’Europa nella passata stagione, ogni reparto aveva contribuito maggiormente in termini di reti. Il nostro obiettivo è restare in zona Champions League: svolgeremo una gara intelligente perché c’è la possibilità di accorciare sulle altre pretendenti che, nelle ultime due giornate, hanno raccolto un leggero vantaggio.

Zaniolo sta facendo bene e merita gli elogi che sta ricevendo. È un ragazzo giovane in una piazza molto difficile. L’altro ieri Marusic ha avuto un problema, ma ieri si è allenato regolarmente. Lo valuterò negli ultimi due giorni, ma tra lui e Romulo sceglierò colui che mi garantirà maggiori sicurezze. Siamo una grande squadra e lo abbiamo dimostrato negli ultimi anni. Abbiamo qualche punto di ritardo, senza infortuni non ci sarebbe stato questo distacco. A Genova ci siamo presentati senza dieci o undici calciatori, ma ci può stare disputando tante partite. Stiamo recuperando gli uomini e c’è fiducia vista la prova con il Milan. Saremo davanti il nostro pubblico che ci accompagnerò per tutti i 90 minuti, vogliamo regalare loro una grande soddisfazione.

Domani giocheremo in casa e vogliamo tornare a vincere nel derby, sappiamo cosa voglia dire per i nostri tifosi. Voglio ringraziare i nostri sostenitori che hanno reso intensa la squadra per tutti i 95 minuti disputati con i rossoneri, anche grazie a loro abbiamo svolto una grande gara. I ragazzi sanno che i tifosi tengono molto a questa gara. In queste 24 ore che mancano prepareremo la stracittadina in ogni dettaglio affinché possa essere una grande serata per noi, per la Società e per la tifoseria biancoceleste. Mio fratello Filippo ieri è venuto ad assistere agli allenamento, ma è stato a Roma nel corso dell’intera settimana per stare con i suoi nipoti, è l’unico zio che hanno. Domani si fermerà all’Olimpico ed avremo un tifoso in più insieme a tutta la nostra gente”.