Nel post partita di Fiorentina-Lazio, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dallo Stadio Artemio Franchi di Firenze:

“Sono rammaricato per il risultato, ma non per il gioco espresso dalla squadra. Abbiamo giocato contro una buona formazione, abbiamo colpito un palo ed il portiere avversario è stato molto bravo in diverse circostanze. Quando non si vince una gara così bisogna interrogarsi e analizzeremo questa gara che ha rallentato la nostra classifica. C’è ancora tempo per migliorare la nostra graduatoria, ma non possiamo fermarci perché le altre concorrenti corrono.

Imporre il proprio calcio al Franchi è sempre molto difficile, oggi abbiamo perso qualche pallone solo quando abbiamo creduto meno nelle nostre giocate. Abbiamo incassato gol alla prima occasione, avremmo dovuto marcare meglio Muriel in quella circostanza. L’euforia per il derby c’è stata, ma non esiste pareggiare una gara del genere. Abbiamo studiato con rispetto la Fiorentina offrendo una buona prestazione. Abbiamo perso un po’ di palleggio e per questo motivo ho inserito Badelj, ma non abbiamo avuto la giusta forza per portarci in vantaggio. Caicedo ha avuto un virus intestinale che gli ha impedito di entrare in campo, Acerbi è sotto controllo mentre Lulic aveva avuto un problema all’adduttore, ha recuperato, ma l’ho voluto sostituire. Radu insieme allo staff medico non mi è sembrato preoccupato dal risentimento riscontrato”.