Un pareggio amaro per la Prima Squadra della Capitale che, domenica sera, ha pareggiato per 1-1 contro la Fiorentina presso lo Stadio Artemio Franchi di Firenze. Prestazione convincente della compagine di Simone Inzaghi che, però, non è riuscita a portare a casa i tre punti. Nonostante ciò, i numeri registrati nel corso della sfida testimoniano la superiorità dei biancocelesti sul terreno di gioco. La Lazio è riuscita a trovare la conclusione in sette occasioni creando in cinque circostanze una potenziale occasione da gol. La formazione capitolina ha portato a buon fine in totale 383 passaggi mettendo in mostra così una buona mole di gioco: in questo modo gli uomini di Simone Inzaghi sono riusciti ad orchestrare 31 azioni manovrate sfruttando, inoltre, 17 ripartenze.

Analizzando le prove individuali della Prima Squadra della Capitale, emergono diverse prestazioni di assoluto valore. Lucas Leiva, uno dei fedelissimi del tecnico piacentino, è apparso ancora una volta insuperabile in fase difensiva: il numero 6 della Lazio, infatti, si è reso protagonista di 5 recuperi. Nessun altro calciatore in campo è riuscito ad eguagliare il brasiliano. Sotto il punto di vista fisico, invece, i migliori sono stati Sergej Milinkovic e Adam Marusic: il serbo ha macinato ben 12,399 chilometri, mentre il numero 77 biancoceleste ha toccato i 34,89 km/h. Entrambi i calciatori biancocelesti hanno stabilito un primato del match.

Sul piano offensivo la Lazio è riuscita ad organizzare ben 39 iniziative offensive: 19 di queste sono state sviluppate sulla corsia di sinistra, 9 centralmente e 11 sulla catena di destra. Mediamente, in fase di possesso, la compagine capitolina ha agito a 54,65 metri di distanza dalla porta difesa da Thomas Strakosha.

Al termine dell’incontro, Ciro Immobile è stato eletto come il Most Valuable Player di Fiorentina-Lazio. Oltre ad aver disputato tutti i 94 minuti del match, il centravanti biancoceleste ha giocato ben 48 palloni durante l’incontro creando 3 occasioni da gol a seguito dei 3 tiri in porta effettuati: nessun altro calciatore è riuscito a rendersi così tanto pericoloso in Fiorentina-Lazio. Il numero 17 biancoceleste, inoltre, ha portato a termine 24 passaggi ed un recupero in fase difensiva.