L'ex calciatore biancoceleste Paolo Mandelli,  è intervenuto quest'oggi ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky:

"La squadra deve essere consapevole della sua forza, attenta e concentrata, ma anche libera nella testa anche se non è facile questo connubio di caratteristiche. Nel calcio il divertimento rimane la motivazione più forte e devi imparare a gestire le pressioni e le forze. La Lazio deve imparare ad ottenere il massimo da ogni partita, senza se o ma, in alcuni frangenti questa caratteristica è mancata.

Quella contro il Milan sarà sicuramente una gara equilibrata, ma credo che i biancocelesti siano leggermente favoriti e possano avere qualcosa in più rispetto ai rossoneri. In alcuni casi la squadra di Inzaghi non ha trovato il gol anche se ha creato molto ed ha avuto le sue occasioni. Il Milan ultimamente non sta rendendo al massimo, la Lazio mi piace quando aggredisce gli avversari e cerca di indirizzare nel suo verso la partita, in questo aspetto del suo gioco mi entusiasma. Inzaghi ha trovato già una sua idea di calcio e di quello che vuole dalla squadra mentre il mister rossonero ancora deve trovare una sua dimensione ideale.

Io credo che l’allenatore trasmetta il suo pensiero e la sua idea di gioco ed i giocatori devono cercare di capirla subito. L’umore del tecnico i calciatori lo capiscono subito, sia se si è positivi che negativi".