L'ex calciatore italiano Antonio Di Gennaro è intervenuto quest'oggi ai microfoni di Lazio Style Radio, FM 89.3:

"Le squadre italiane non sono scarse, ma bisogna rapportarle agli organici dei massimi campionati europei. Ci deve essere una base di gioco e dei concetti che chiunque venga schierato in campo applichi nel migliore dei modi. Che giochi uno o l’altro non fa quasi mai differenza negli altri campionati. La mentalità del non mollare mai deve essere sempre applicata in ogni occasione, una mentalità vincente che attuano molto bene le squadre inglesi.

Non è un caso che le due finali delle maggiori competizioni europee siano tra quattro squadre di Premier League. Bisogna curare tutti i particolari nel migliore dei modi, è tutta una questione di testa e di atteggiamento, sono sempre propositivi al 100%. Ripeto il calcio inglese ha qualcosa in più, come anche quello spagnolo, bisogna assestarsi su quei livelli. In Champions League abbiamo assistito a due splendide semifinali, partite incredibili disputate ad un’intensità incredibile.

La gara di Cagliari è molto ostica, una trasferta difficile con il pensiero che andrà sicuramente alla finale di Coppa Italia. Occhio che alla Sardegna Arena non sarà assolutamente facile, anzi, i biancocelesti dovranno essere sul pezzo altrimenti si rischia di compiere brutte figure. In finale della coppa nazionale l’avversario Atalanta è complicato, un team organizzato e compatto che ha già dimostrato di essere pericolosa".