Sergio Petrelli, ex terzino biancoceleste campione d’Italia nel 1974, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM.

“Simone Inzaghi è il puntello della squadra, tecnico e Società devono sempre essere in sintonia ed è stato giusto un confronto tra le parti anche in vista del mercato: l’allenatore piacentino può lavorare meglio, conosce bene l’ambiente ma anche il Presidente ed il Direttore Sportivo.

Vincere la Coppa Italia è sempre bello ed importante, anche se a volte questo trofeo viene sminuito, quando invece è il secondo dei due messi in palio ogni stagione nel nostro calcio. In questa edizione, chi la giocato tra i biancocelesti ha sempre fatto bene e ha sfruttato la visibilità concessa dal mister.

Alzare al cielo un trofeo è sempre meglio che raggiungere un determinato piazzamento in campionato: capita magari di raggiungere la Champions e di uscire poi al girone, mentre la Coppa Italia resta in bacheca”.