Oliviero Garlini, ex attaccante biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“Il ritiro è la parte più importante della stagione, dove ci si allena e si prepara al meglio la stagione, con la possibilità di inserire al meglio i nuovi acquisti. Lazzari è un giocatore importante, con il suo acquisto la Lazio si è rinforzata. Manuel ha fame e in campo non molla mai, spero che Immobile possa sfruttare al meglio i suoi cross. Ciro lo scorso anno ha avuto molta sfortuna, è molto legato alla Lazio: lo scorso anno ha giocato molto per la squadra, ora ha bisogno di rifornimenti importanti, sono sicuro che farà bene.

Caicedo è un giocatore fondamentale per la Lazio, gioca per la squadra, merita la conferma ed aspetta senza problemi il suo turno. Sarò ad Auronzo per vedere gli allenamenti, quest'anno Inzaghi potrà rischiare qualcosa di più a livello tecnico. Sono curioso di vedere anche Adekanye, ha fisico e tecnica per imporsi. Nel 3-5-2 però vedrei meglio Caicedo di lui, almeno all'inizio, perché non è facile trovare subito il ritmo giusto in Serie A.

Correa è il giocatore che può dare qualcosa in più degli altri, salta quasi sempre l'uomo e ha imparato anche a giocare per la squadra. Sulla fascia regala profondità ed offre alla punta di turno rifornimenti facili.

Il Tucu è il jolly della Lazio. Milinkovic è un giocatore da doppia cifra, andrà via solo in caso di un'offerta importante per i biancocelesti. Se la Lazio riuscisse a tenere sia lui che Luis Alberto, avrebbe un centrocampo super. I centrocampisti saranno fondamentali con gli inserimenti, così da sfruttare i cross di Lazzari.”.