Stefano De Martino, Direttore della comunicazione biancoceleste, è intervenuto quest'oggi ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM:

“Poteva andare meglio, ma anche peggio il sorteggio. È un girone non facilissimo, soprattutto per il Rennes che in Francia potrebbe rivelarsi come la sorpresa della classe, ha raccolto 9 punti nelle prime tre gare. Giocano con un 3-5-2 ed anche molto bene, pensano prima a segnare che a difendere. Sarà una gara molto bella. Anche quando sorteggiammo il Marsiglia ci spaventammo molto, ma poi riuscimmo a raccogliere sei punti contro i francesi. Dobbiamo rispettare tutti senza temere nessuno. Pensavo a quanto è fondamentale essere presenti in quest’urna ed essere protagonisti in queste competizioni europei per un’importanza anche a livello di immagine. Sarà affascinante ed emozionante. Analizzeremo meglio le squadre ed anche le trasferte non saranno proibitive. I viaggi avrebbero potuto incidere sul campionato, è stato difficile in passato recuperare da lunghi tragitti a pochi giorni da una gara di campionato.

 Raccoglieremo anche il parere di mister Simone Inzaghi che ha seguito nei nostri studi il sorteggio, raccoglieremo un suo commento e verrà inserito nelle nostre piattaforme. Il Rennes ha sbilanciato il girone, avremmo preferito evitare le prime classificate dei vari campionati. Sarà comunque un bello scontro. La gara con il Celtic evoca emozioni del passato, è sempre bello giocare in Scozia anche per le tradizioni che hanno. Sarà uno scontro affascinante. Vedremo anche gli orari delle gare d’andata e di ritorno, ci regoleremo anche sui calendari. Poi affronteremo il Cluj, una formazione temibile che ha giocato anche in Champions League. Se si vuole arrivare fino in fondo nella competizione, non bisogna spaventarsi di nessuno: siamo abituati a grandi prestazioni della Lazio in Europa.

 Siamo sempre andati molto bene in questo torneo, speriamo di arrivare alla prima posizione del girone per evitare le formazioni reduci dalla Champions League nella prima gara della fase ad eliminazione diretta. Il girone è complicato ma stimolante, sono partite come queste che fanno crescere. Dobbiamo essere consapevoli che siamo la squadra più importante del girone. Affrontare squadre importanti è sempre affascinante. La maglia bianca affascina, sta andando molto bene con le vendite. Piace molto anche ai nostri tifosi all'estero. Sarà fondamentale chiudere il girone al primo posto per evitare le squadre che scenderanno dalla Champions. Il derby sarà una partita a parte, bisongerà rimanere concentrati. Caicedo? Spero che rimanga, ce ne sono pochi come Felipe. Ogni acquisto della Lazio viene sempre sottolineato, solo dopo ci si accorge del loro valore”.