Nel post partita di Lazio-Roma, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha analizzato l'incontro ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky: 

“Sono amareggiato ma allo stesso tempo mi prendo la prestazione. Avremmo meritato, dovevamo essere più precisi in zona gol ma purtroppo non abbiamo concretizzato la mole di lavoro. Siamo andati in svantaggio su rigore poi la Roma si è abbassata e abbiamo rischiato sulle loro ripartenze.

La prestazione, ripeto, è stata positiva. C’è amarezza perché ai punti avremmo meritato di più ma le prime due prove ci devono dare certezze. Ci faremo trovare pronti per la gara di Ferrara, inizieremo a lavorare con i calciatori che non partiranno in Nazionale.

Luiz Felipe ha riportato un trauma alla caviglia in seguito all’intervento di Zaniolo, già ammonito e ho preferito toglierlo: Bastos entrato come sempre bene, anche lui ci ha aiutato a rimettere in piedi la partita. Sembrava dovesse piovere invece il clima era afoso: i ragazzi sono stati bravi a gestire dopo lo svantaggio contro giocatori rapidi come quelli della Roma.

In Serie A ci sono squadre forti, dovremo restare uniti sul campo per portare a casa i punti che ci spettano. Il fallo di mano? C’è una regola, va rispettato, occorre essere più furbi.

Abbiamo spinto tanto con Lulic e Luis Alberto, abbiamo messo in mostra ottime cose. Abbiamo lavorato bene in ritiro e i primi 180 minuti della Serie A ci sta confortando. Al rientro sarà un tour de force che inizierà a Ferrara e ci vedrà in campo sette volte in ventuno giorni”.