Era il 19 dicembre del 2012. La Lazio di Vladimir Petkovic diede inizio al proprio percorso in Coppa Italia a partire dagli ottavi di finale della competizione. In quest’ultima occasione, la squadra biancoceleste sfidò il Siena allo Stadio Olimpico di Roma.

I biancocelesti prendono sotto gamba l’impegno e, deconcentrati, passano in svantaggio commettendo un’ingenuità in fase di disimpegno: Ciani libera al centro dell’area, ma il francese colpisce Cana e la sfera supera con una carambola Carrizo.

La Prima Squadra della Capitale si rivitalizza e cerca con insistenza il gol del pari. I biancocelesti ci provano ma non riescono ad essere precisi in zona gol. Ad acciuffare la parità ci pensa Michael Ciani: il numero 2 biancoceleste svetta al centro dell’area e, di testa, spedisce la sfera in rete a pochi secondi dal termine dei tempi regolamentari. Il parziale non si sblocca nei supplementari e, nella lotteria dei rigori, a fare la differenza è Carrizo che neutralizza i penalty di Vergassola e Larrondo. Kozak realizza l’ultimo rigore e porta la Lazio ai quarti di finale.