Riccardo Budoni, ex portiere biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“La ripresa sarà ovviamente un'incognita, anche se la Bundesliga potrebbe aver suggerito qualche idea agli allenatori di Serie A. Giocare a porte chiuse, almeno all'inizio, non sarà facile: servirà quindi il massimo lavoro da parte dello staff, non si era mai stati fermi per tre mesi.

Bisognerà gestire le energie da giugno al 2 agosto, giocando ogni tre giorni in piena estate ed in orari particolari che complicano la parte logistica. La Lazio parte avvantaggiata perché ha alternative importanti e soprattutto ha le idee chiare su come giocare e muoversi.

Tutte le squadre partono sullo stesso piano, i giocatori dovranno essere bravi soprattutto a livello mentale. I biancocelesti avranno tre giorni, o giù di lì, per recuperare le proprie energie, sarà impensabile andare sempre al massimo”.