L'ex calciatore biancoceleste Giuliano Giannichedda è intervenuto quest'oggi ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM:

“La Champions League bisogna viverla con entusiasmo e consapevolezza che quello che è stato fatto non è frutto del caso. Subentreranno pressioni maggiori, ma ben venga perché significa che la squadra è cresciuta. Quello appena conclusosi è stato un campionato strano. La Lazio senza l’emergenza Coronavirus avrebbe dato molto fastidio alla Juventus perché c’era entusiasmo, avrebbe giocato una volta a settimana e non avrebbe riscontrato infortuni che sono stati patiti nel finale di stagione. Il calcio, però, è così e dispiace. La stagione è comunque positiva perche è stato centrato il traguardo Champions League. Bisogna far tesoro dell’esperienza di quest’anno e capire dove si può migliorare. Nella prossima stagione gli impegni saranno molti.

La Lazio mi ha ricordato il Liverpool ed il Borussia Dortmund di Jurgen Klopp. Mi ha stupito molto la continuità di Luis Alberto. È stato incredibile, uno dei migliori in ogni partita. David Silva è uno dei profili che serve alla Prima Squadra della Capitale. Lo spagnolo porterà esperienza, classe ed entusiasmo. Sarebbe un grandissimo colpo, bisogna capire come sta fisicamente vista l’età. Con lui e Luis Alberto la Lazio potrebbe vantare tantissima qualità. David Silva dà molte soluzioni: può giocare in mediana spostando Luis Aberto dietro Immobile o metterli entrambi dietro al numero 17. Quando hai così tanta tecnica puoi giocare come vuoi. Simone Inzaghi starà già studiando le varie soluzioni. Il tecnico dei biancocelesti ha un grande pregio, conosce tutti i giocatori non solo della Serie A. Riesce a far capire cosa serve a una squadra.

Ciro Immobile è incredibile. Ha segnato un gol a partita nel campionato italiano dove conta molto la difesa e la tattica. Complimenti a lui, alla Lazio ed a Simone Inzaghi. Giocatori come il centravanti di Torre Annunziata fanno la differenza. Fa bene anche in Nazionale, non ha avuto la pazienza di adattarsi all’estero”.