Il Presidente della S.S. Lazio, Dott. Claudio Lotito, è intervenuto durante la conferenza stampa ‘Scuola di formazione post carriera S.S. Lazio Settore Giovanile e Squadra Femminile’.

"Ho sempre pensato di dover allenare il fisico ma anche la mente, cercando di dare un indirizzo anche religioso. L'arricchimento interiore migliora la capacità di esprimersi, la vita di un atleta è breve dal punto di vista temporale. Ci sono molti sacrifici da fare, noi valutiamo l'essere umano nella sua globalità, non ci fermiamo alla sua forma calcistica.

Un atleta deve avere un ottimo comportamento ed essere libero da condizionamenti, bisogna quindi mettere le persone nelle condizioni migliori per farle rendere al meglio. Quindi al di là del formare gli atleti, quest'ultimi devono avere uno stile di vita importante, una qualità che ormai viene riconosciuta anche a livello nazionale. I calciatori devono capire che sono degli esempi, così abbiamo deciso di intraprendere questo percorso e ho prospettato un'iniziativa importante.

Non puntiamo a fare i soliti proclami, ma facciamo parlare i fatti. Nessuna scelta è fatta a caso, ma è fondata solo sul merito per dare il via all'inizio di un percorso molto importante. Mi sono sempre battuto per regalare un futuro ai ragazzi tolti dalla scuola per inseguire il sogno di diventare calciatori. Quindi l'impegno è la chiave di tutto".