Il medico sociale, Roberto Bianchini, è intervenuto al termine del primo allenamento del 2016 ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM per fare il punto della situazione riguardo l'infermeria biancoceleste.

 

Candreva è stato colpito da un episodio febbrile cominciato due giorni fa. L'altro ieri aveva la febbre molto alta, ieri è migliorato, oggi non stava bene, da domani potrà tonare a disposizione del mister.

Konko ha avuto un infortunio banale in casa, gli è caduto un piatto sul dorso del piede, ha riportato una ferita  lacero-contusa che è stata medicata con dei punti di sutura, oggi ha ricominciato a calzare scarpe da ginnastica e scarpini. Ha svolto un lavoro differenziato che domani verrà intensificato e domenica potrà correre con il resto dei compagni. Non è grave come ferita, solo molto noiosa. Resta solo da capire il fastidio per i movimenti di un calciatore.

Kishna sta seguendo il protocollo riabilitativo, la settimana prossima inizierà il lavoro in acqua.

Marchetti e Gentiletti hanno eseguito ieri degli accertamenti di controllo per i problemi muscolari, sono in fase di miglioramento ma non completamente risolti. La prossima settimana faranno un lavoro fisioterapico e riabilitativo.

Lulic dovrà aspettare che il chirurgo dia l'ok per ricominciare un lavoro in campo di una certa intensità. Ha la quarta visita di controllo lunedì. Anche per lui i tempi si stanno accorciando e stiamo per uscire dal tunnel della riabilitazione.

Mauricio aveva un fastidio al ginocchio, a livello preventivo siamo d'accordo con lo staff tecnico per non caricarlo ulteriormente di lavoro, quindi farà differenziato fino a adomani. Domenica si riaggregherà al gruppo.

Anche Basta sta facendo un lavoro specifico e differenziato per l'affaticamento agli adduttori, anche lui domani dovrebbe tornare in campo e cominciare a forzare i lavoro sempre nell'ottica della ripresa.