FILOSOFIA

L’operato del Settore Giovanile della S.S.Lazio è volto allo sviluppo degli aspetti tecnici, tattici e fisico-atletici dei giovani calciatori con l’obiettivo di portarli a vestire la maglia della prima squadra della Capitale.

Per perseguire questo, il primo vero intento è quello di crescere degli ATLETI e ATLETE , preparandoli a calcare i più grandi “palcoscenici” calcistici, seppur consapevoli che non tutti faranno di questo sport una professione.

Grande importanza va data, dunque, agli ASPETTI EDUCATIVI: l’attenzione al profitto scolastico, il rispetto delle regole, il senso di appartenenza e lo spirito di sacrificio sono parte integrante di questo percorso di crescita.


Responsabile del Settore Giovanile: MAURO BIANCHESSI

Nel Settore Giovanile della S.S. Lazio, si utilizza un metodo integrato denominato “MODELLO LAZIO”. C’è una trasparenza unica sotto ogni aspetto da parte di tutte le componenti tecniche che ne fanno attivamente parte. Non esiste dunque il metodo di una singola AREA o SQUADRA, ma un unico modello Lazio. Si inizia prima con la tecnica individuale, poi con il passare degli anni alla tattica, alzando sempre di più le conoscenze pratiche di ogni calciatore.

Il Settore Giovanile della Lazio prevede tre obblighi comportamentali, a cui teniamo particolarmente, il primo è la “famiglia” come valore più importante che sostiene i nostri ragazzi, secondariamente la “scuola” che devono portarla a termine e bene e terzo il “calcio” fatto in modo serio, come seconda opportunità dopo la scuola.