Il tecnico biancoceleste, Massimiliano Catini, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM:

“Ho fatto i complimenti alle ragazze, così come avevo fatto già nelle gare precedenti. Nessun rimprovero, abbiamo giocato la gara che volevamo fare e nel modo in cui l’avevamo preparata. L’unica cosa su cui dobbiamo migliorare è che dobbiamo avere la testa per giocare fino alla fine perché poi rischi di comprometterla. Oggi come contro l’Inter leggi 3-1 e se fosse finita anche 2-1 avremmo un’altra considerazione. 

Nel secondo tempo abbiamo sofferto i loro primi cinque minuti ma poi abbiamo tolto al Milan le certezze. Siamo riusciti a prendere un po’ di campo e in alcuni momenti abbiamo dato la sensazione di poter passare in vantaggio. 

C’è tanto rammarico, ma dobbiamo continuare su questa strada non dobbiamo abbassare la testa e continuare a lavorare sempre allo stesso ritmo. Capisco che è difficile digerire sconfitte di questo tipo, però ci devono dare la consapevolezza che ci siamo ancore possiamo dire la nostra. Dobbiamo continuare a dare il massimo per invertire questo trend negativo.

Oggi ho visto grande impegno e grande voglia di vincere da parte di tutte. Fridlund sta crescendo, si sta ambientando e sta entrando nei nostri meccanismi. Sicuramente potrà darci un aiuto. Anche Cuschieri, Heroum e Visentin hanno fatto quello che dovevano fare nel migliore dei modi insieme a tutte le altre”.