Al termine di Lazio Women-Sassuolo, il centrocampista biancoceleste Giulia Ferrandi è intervenuta ai microfoni di S.S.Lazio.it:

“La vittoria di oggi è il successo del gruppo arrivato con grande sacrificio. È un risultato di cui avevamo bisogno per dare continuità a ciò che stiamo mettendo in mostra dalla sfida di Coppa Italia contro la Fiorentina dello scorso dicembre. Sono felicissima perché stiamo lavorando tanto, ce lo meritiamo.

Il rigore? Ho cercato di gestire al meglio le emozioni. Avevo un’idea che ho cambiato all’ultimo anche considerando che Lemey è un portiere molto forte. Ho provato a calciarlo nel miglior modo possibile ed il pallone è entrato. Sono contenta.

Dopo il gol del vantaggio, a centrocampo si sono venuti a creare molti spazi. Loro erano molto fisiche, però ci lasciavamo campo per le nostre ripartenze e ho sempre pensato che avremmo ottenuto i tre punti perché oggi era la nostra giornata e lo abbiamo dimostrato.

La scomparsa di Pino Wilson? Il lutto al braccio ci ha dato una motivazione ulteriore perché volevamo fare bene per onorare una leggenda del club. Ci siamo compattate e la vittoria assume maggiore significato anche per questo motivo.

Ogni partita va giocata che sia il Pomigliano o un altro avversario. Con la squadra cercheremo di preparare la gara al meglio. Sarà una partita bella da vivere”.