Il tecnico biancoceleste, Massimiliano Catini, è intervenuto nel post partita di Lazio Women-Empoli Ladies ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM: 

“Dobbiamo fare i complimenti all’avversario che ci ha messo in difficoltà, soprattutto nel secondo tempo. Abbiamo sentito troppo il valore di questa partita. Fare oggi bottino pieno sarebbe stato molto importante, mentre non dare continuità a quello che abbiamo fatto ci avrebbe messo in una situazione irreparabile. Oggi il vero nemico è stata la tensione e la paura. 

Non credo che il non aver giocato contro il Pomigliano ci ha dato stanchezza, ho visto una grande prestazione della squadra soprattutto nel reparto difensivo. Loro sono molto brave a scambiarsi di posizione ed attaccare gli spazi. Dietro abbiamo concesso poco, siamo riusciti a fare la prestazione. Diamo merito all’Empoli, noi possiamo recriminare la troppa tensione per lo scontro diretto. 

Siamo cresciuti oltre che nei singoli anche come gruppo. Due o tre mesi fa questa partita non so se saremmo stati in grado di portarla a casa. Non riesco a capire se oggi siamo arrabbiati perché non abbiamo vinto o siamo stanchi perché abbiamo dato il massimo. Il pareggio è sicuramente un risultato importante, dà seguito a quanto fatto in precedenza. Nelle ragazze vedo lo spirito giusto perché volevano i tre punti, hanno lottato ed hanno sofferto contro una squadra che occupa una posizione migliore della nostra. L’Empoli ha potuto giocare con una testa più libera. 

Le prossime partite le prepareremo come al solito, stessa attenzione, stessa concentrazione e stessa voglia di vincere. Dobbiamo trasformare l’amarezza di non aver vinto questa gara in voglia di vincere nelle prossime gare”.