Al termine di Helllas Verona-Lazio Women, il tecnico biancoceleste Massimiliano Catini è intervenuto ai microfoni di S.S.Lazio.it:

“Credo che il primo gol del Verona ci abbia un po’ tagliato le gambe. Se fossimo riusciti ad andare all’intervallo sullo 0-3 ritengo che sarebbe stato molto complicato per i nostri avversari ribaltare la situazione. Il gol ha dato entusiasmo al Verona e non possiamo assolutamente permetterci disattenzioni di questo tipo. Pensavamo di aver già vinto e questo lo abbiamo pagato.

Nel finale, per trovare il pareggio, sono saltati gli schemi, ad esempio con lo spostamento di Foerdos in attacco. Se si vogliono raggiungere obiettivi importanti non ci si può permettere il lusso di abbassare la concentrazione subendo quattro gol da una squadra che, fino ad oggi, aveva siglato appena cinque reti.

Fisicamente stavamo bene, sul 4-3 abbiamo ripreso a giocare. Il grosso limite di questo gruppo, di cui sono io il responsabile, è la tenuta mentale. Situazioni simili a quelle di oggi erano già successe in passato ed avevamo avuto anche qualche avvisaglia contro la Juventus. Oggi è una giornata veramente negativa, sullo 0-3 non può succedere un qualcosa di questo tipo.

Il derby vale tanto e chiude un campionato di Serie A importante per la società. Non possiamo permetterci assolutamente cali di concentrazione contro un avversario la Roma che, nonostante potesse accontentarsi di una vittoria per la qualificazione in Europa, ha messo a segno otto reti contro la Sampdoria. Se nel derby non riusciremo a tenere alta l’attenzione fino alla fine andremo incontro ad una brutta figura.

Riguardiamoci tutti bene la partita, studiamola bene tutti e testa al derby. Basta con figure come quella di oggi”.