La Lazio chiude il proprio campionato al 4° posto. Un'annata indimenticabile, nonostante la sconfitta nell'ultima partita di Napoli. La squadra di Inzaghi ha infatti centrato tanti record ed infranto numerosi tabù.

Ecco quali:

1) Vittorie - La Lazio ha chiuso il campionato con 24 successi, tre in più del precedente record (ottenuto in 4 occasioni);

2) Vittorie consecutive - Immobile e compagni hanno ottenuto i tre punti per 11 partite di fila, vincendo dall'1-2 di Firenze al 5-1 interno contro la Sampdoria. Battuto il precedente record, che vedeva i biancocelesti vincenti in 9 partite consecutive;

3) Imbattibilità - Ventuno gare senza sconfitte. La Lazio non ha perso per un girone intero, dal 4-0 al Genoa al 2-0 al Bologna. Una striscia incredibile, che ha cancellato il precedente record di 17 di Eriksson;

4) Punti - La Lazio ha chiuso il torneo con 78 punti, come mai fatto prima. Il precedente record risaliva ai 72 nell'anno del secondo scudetto e nella stagione 2017/2018;

5) Inzaghi - Simone è entrato ancora di più nella storia biancoceleste, collezionando a Napoli la panchina numero 203 e diventando l'allenatore più presente della Lazio;

6) Immobile - Ciro ha chiuso il campionato con 36 reti, conquistando la Scarpa d'oro ed eguagliando il record di gol di Higuain in un singolo torneo. Un calciatore biancoceleste si è laureato per la prima volta re dei bomber d'Europa;

7) Luis Alberto - Dai gol alle magie. Se Ciro ha segnato più di tutti, lo spagnolo, a quota 15, è stato quello che ha collezionato più assist di tutti gli altri calciatori della massima serie;

8) Tutte battute, o quasi - Un campionato clamoroso. La Lazio infatti ha battuto almeno una volta, tra andata e ritorno, quasi tutte le squadre dell'attuale Serie A. Solo Atalanta e Roma hanno chiuso da imbattute: pareggio e sconfitte contro i bergamaschi, due X nei derby;

9) Distacco dalla prima - Appena 5 punti di distacco dalla Juventus campione d'Italia. Lo scarto più inferiore risale alla stagione 1998/1999, quando la Lazio chiuse il campionato a -1 dal Milan primo in classifica;

10) Tabù & Supercopppa - Sono stati tanti, tantissimi. Juventus battuta in una gara casalinga di campionato dopo 16 anni, vittoria in casa Milan dopo 30. Ultima, ma non meno importante, la Supercopa conquistata contro i bianconeri a Riad dopo la vittoria della Coppa Italia. Una doppietta che mancava dal 2000;