È mancato solo il goal al centravanti di Torre Annunziata per suggellare una notte che l’ha visto tra i protagonisti. Ciro Immobile contro l’Olanda propizia con una giocata delle sue la rete di Barella al 46simo del primo tempo. Quando la prima frazione stava volgendo al termine il centravanti campano ha servito un assist al bacio al centrocampista neroazzurro che ha dovuto solo depositare con un colpo di testa la palla alle spalle di Cillesen.

La gara della Joan Cruyiff arena ci ha consegnato un Immobile in formato biancoceleste. Per la prima volta con indosso la casacca azzurra ha messo in mostra quelle doti e quelle qualità che i supporters della Lazio ben conoscono.

La sua predisposizione al sacrificio. La sua voglia di lottare su ogni pallone, di pressare a tutto campo, di non arrendersi mai che ne hanno fatto un bomber capace di vincere la scarpa d’oro.

L’unico neo della serata è stato proprio il non aver trafitto l’estremo difensore avversario. Un premio che, se continuerà ad esprimersi a questi livelli, potrà presto ricevere dal terreno di gioco.

Immobile si sta prendendo le sue rivincite. In azzurro finalmente si sta mostrando quel bomber spietato e letale che è in maglia biancoceleste quando inizierà a segnare, non smetterà più di farlo anche con indosso la maglia della nazionale.