È stato un anno decisamente fruttuoso per Marash Kumbulla. Il difensore albanese del Verona è un classe 2000 e ha saputo attirare nel suo primo anno di massima serie l’interesse di tantissimi club. Ha esordito in Nazionale, lanciato dall’ex allenatore biancoceleste Edy Reja, ora ct della rappresentativa dell’Aquila bicipite, la crescita di Max, come lo chiamano ormai tutti, però non si fermerà qui. La sua prima stagione in serie A è filata via senza intoppi, l’impatto di Kumbulla nell’Hellas è stato davvero sorprendente. Si è integrato sin da subito negli schemi di Ivan Juric, praticamente senza aver mai esordito, ha giocato bene e stupito per personalità e tecnica.

Ordinato tatticamente, abile nell’anticipo e nel gioco aereo, il ventenne nato a Peschiera del Garda ha mantenuto sempre altissimi standard di rendimento. La Lazio ha ammesso il suo interessamento, l’Inter poteva affondare il colpo e non ha chiuso, il Napoli a gennaio aveva fatto recapitare al Verona una maxi offerta, che il giocatore ha preferito mettere in un cantuccio.

Si è parlato anche della Juventus, ma anche di club esteri, l’ultima richiesta di informazioni è stata del Lipsia, i tedeschi sono sempre all’erta per quanto riguarda i giovani di sicuro affidamento. Il Verona, per bocca del proprio presidente Setti, per ora resiste, non esclude la possibilità di trattenerlo in rosa in mancanza di offerte onerose, ma ha altresì aperto alla possibilità di cedere Kumbulla già nel corso del prossimo mese.

“Ha qualità importanti, e di testa è da primi dieci club al mondo”, la chiosa del massimo dirigente dei veneti. La richiesta veronese sarebbe intorno ai trenta milioni, la base può essere in denaro, le contropartite sono ben accette, ma attenzione alla valutazione dei giocatori che potrebbero entrare nella trattativa. Le operazioni si sono arenate, l’Hellas sa di avere fra le mani un capitale non indifferente, ma deve essere attento a non spezzare la corda, il rischio è quello di rimanere con il cerino in mano. Un giocatore demotivato in rosa, con stimoli differenti rispetto al passato complici i continui accostamenti a big del calcio mondiale, potrebbero influire sul morale di una squadra che ha come obiettivo una nuova salvezza, il ragazzo nel frattempo continua ad osservare gli eventi…