Atalanta-Lazio, secondo atto, Coppa Italia: poi ci sarà il terzo ( e chissà se ultimo) per una sfida che profuma di alta classifica.

Sono le squadre del momento e lentamente, risolti infortuni e sistemati dettagli di mercato, possono contare su molti elementi in gran forma, soprattutto nel reparto offensivo. Inzaghi ha riabbracciato Correa titolare in campionato, comincia a osservare i progressi di Muriqi, sa di avere un Andreas Pereira che scalpita e può contare sul solito Caicedo. Dimenticavamo, è sempre della Lazio anche la scarpa d'Oro 2020, Ciro Immobile.

E' lunga assai anche la lista degli attaccanti in dote a Gasperini: Zapata e Muriel per un posto centrale, Malinowski e Ilicic e Miranchuk sono in corsa per i due ruoli di tre quarti, a meno che non si viri per un solo dieci e due punte e si consideri anche la candidatura di Pessina.

Qualità, versatilità e una condizione crescente: il dilemma per i due allenatori risiede quasi esclusivamente sulla gestione del doppio confronto immediato e ravvicinato. Non esiste pretattica preordinata ma quasi inevitabile: l'importanza della posta in palio, i ritmi di gioco delle due squadre, i precedenti delle sfide di questo ultimo quadriennio tra i due tecnici garantiscono partite tirate, tese e atleticamente dispendiosi: 45 gol ufficiali per il team di Inzaghi, tra campionato e coppe, 57 le marcature, nelle stesse competizioni e a parità di partite, per gli orobici.

Sottratti i quattro gol stagionali del Papu, in viaggio verso la Liga, gli elementi d'attacco nerazzurri hanno così distribuito le marcature: 14 per Muriel, 10 per Zapata, 4 per Ilicic, 2 per Lammers, 1 per Malinowski e Pessina, oltre al consueto contributo di difensori e centrocampisti.In casa Lazio i gol degli attaccanti sono invece ripartiti così: Immobile 18, Correa 3, Caicedo 7, Pereira 1 e Muriqi che condivide con Colombi il merito della vittoria agli ottavi contro il Parma. Il peso aggiuntivo realizzativo biancoceleste aumenta con Milinkovic ( quota 4) e Luis Alberto (6).Sapranno attingere a piene mani, le riserve saranno sciolte domani...e forse sarà più facile individuare i ventidue di domenica prossima.