Dopo 20 mesi tornano ad affrontarsi in Coppa Italia Lazio ed Atalanta.

Allora fu l’atto finale di una competizione che con la vittoria per 2-0 assegnò il trofeo ai biancocelesti. Una gara che nella mente dei sostenitori orobici e del suo tecnico Gian Piero Gasperini ha lasciato non pochi fantasmi.

Quella gara segnò una svolta per entrambe le compagini. Per La Lazio fu il punto di partenza sul quale fu edificato il cammino che vede ancora oggi la prima squadra della capitale tra le protagoniste della serie A.

Quella sconfitta accese il fuoco dei bergamaschi che da favola si trasformarono in certezza, entrando con pieno merito nel gran ballo della massima serie.

Ma c’è dell’altro perché da allora quando queste due squadre si affrontano, lo spettacolo la fa da padrone. Con gare ricche di goal ed emozioni.

Questa gara non ammette disattenzioni. Non ci sono punti in palio. Non c’è la possibilità di pareggiare. È una gara secca che deve emettere un verdetto. Questo farà si che le due squadre scendano in campo dando tutti per affermare la propria supremazia e guadagnare un seppur minimo vantaggio in vista della prossima sfida in campionato.